Rassegna stampa Italia: Milan, Lippi alla Ferguson

Rassegna stampa Italia: Milan, Lippi alla Ferguson

Edicola mattutina maidirecalcio.com: la rassegna stampa dei maggiori quotidiani sportivi nazionali di venerdì 29 aprile 2016.

Iniziamo la giornata con la consueta rassegna stampa dedicata alle prime pagine di quotidiani sportivi oggi in edicola. “La Gazzetta dello Sport” esalta il lavoro del Cholo Simeone: ‘Comandante Simeone. Il Cholismo e la rivolta contro il tiqui taca’. Rivoluzione Milan: “Lite Milan-soci. Idea Pellegrini per la panchina. In assemblea insulti a Galliani: ‘Siete una barzelletta’. Cinesi alla finestra e spunta il nome del tecnico del City'”. A Roma, invece, tiene banco la vicenda Totti: ‘Rinnovo Totti-Roma. Pallotta dà l’okay. E’ arrivato il sì del presidente: la firma del Capitano già la prossima settimana. E c’è anche l’accordo per Caceres”. Il “Corriere dello Sport”, invece, approfondisce la questione del Milan: ‘Milan cinese, fa tutto Lippi. Accordo con il colosso Evergrande. L’ex ct alla Ferguson: in panchina ma deciderà anche sul mercato. Primo colpo pronto: Jackson Martinez arriverà dalla Cina’. Svolta nel calendario di Serie A: ‘Una svolta in Serie A, si giocherà anche a Natale. Pronto il boxing day per il 26 dicembre con stop a gennaio. Infine Tuttosport titola: ‘Juve-Benatia, ora si può fare. Assist di Hummels ai bianconeri: il difensore ha chiesto ufficialmente al Dortmund di essere ceduto al Bayern, il suo arrivo a Monaco spiana la strada alla partenza del marocchino. Le strategie di Marotta”. L’annuncio di Walter Zenga: ‘Sono libero. Ho girato parecchio in questo periodo. Sono stato in Turchia, sono stato anche in Italia dove ho visto Inter-Napoli. Ho incontrato i miei figli, nessun contatto però con qualche società. Non ho i meriti ed i diritti per allenare la Nazionale italiana. Bisogna avere un curriculum un po’ più interessante secondo me. Ieri sentivo Mancini dire che la Nazionale non la rifiuterebbe nessuno. Anche io mi chiedo sempre chi sarà il prossimo allenatore della Nazionale. Ve lo dico io? Sarà Gianni De Biasi…”.