Peter e Kasper, il Teatro dei Sogni e il destino degli Schmeichel

Peter e Kasper, il Teatro dei Sogni e il destino degli Schmeichel

Schmeichel

Il fantastico destino di Kasper Schmeichel, ad un passo dal trionfo proprio tra i pali che furono del leggendario papà Peter, nella fantastica cornice del Teatro dei Sogni

SEGUIRE LA VIA – Quante volte nella nostra vita ci siamo appellati al destino quando le cose sembrano percorrere un strada già decisa. Si tratti di un momento felice, di crescita e tante volte anche di sconfitta, c’è qualcosa più grande di noi che sembra ispirarci, indicarci una via che non possiamo fare altro che seguire, cercando in ogni modo di profondere il massimo delle nostre forze. Nella meraviglia dello sport questa cosa accade continuamente, ed è anche questo uno dei motivi per cui è tanto amato da così tante persone e ad ogni latitudine del pianeta.

C’E’ SEMPRE IL DESTINO – Nell’emozionante stagione che sta vivendo il Leicester facciamo davvero tanta fatica a pensare che il destino non c’abbia messo lo zampino anche questa volta. Quello che stanno facendo Claudio Ranieri e i suoi fantastici ragazzi in maglia blu va al di fuori di fuori di ogni logica. C’è la storia che sta cambiando, e tutto questo avviene davanti ai nostri occhi, domenica dopo domenica, partita dopo partita. E’ tutto intorno a noi, ci avvolge con il suo eroismo e la sua magia e ci fa rendere conto che questo sport non l’abbiamo mai amato così tanto. Ogni settimana il quadro assume caratteri più unici e ormai siamo ad un passo dalla pennellata d’autore che consegnerà il tutto nelle mani della leggenda.

IL SOGNO DI KASPER – Un grande sogno collettivo, che finalmente ha unito tutti sotto la stessa bandiera, non poteva non vivere la prima grande occasione proprio nel Theatre of Dreams, il Teatro dei Sogni dell’Old Trafford. E’ lì, tra i pali di uno degli stadi più belli e prestigiosi del pianeta, ci sarà un uomo che vivrà forse il sogno più bello di tutti. Si chiama Kasper, di mestiere fa il portiere ed ha un cognome che con il calcio ha già scritto pagine indelebili. Chissà se nel 2010, quando difendeva i pali del Notts County in quarta divisione, Kasper Schemichel avrebbe mai solo sognato che 6 anni più tardi si sarebbe giocato il titolo di campione d’Inghilterra proprio nella stessa porta di papà Peter.

DI PADRE IN FIGLIO – Furono 5 i titoli in Premier che Peter Schmeichel conquistò all’ombra dell’Old Trafford, proprio negli anni in cui il piccolo Kasper applaudiva le gesta del papà e sognava la mitica 7 di Eric Cantona. Quando però il destino ha deciso qual è la tua strada non puoi fare altro che assecondarlo, ed è per questo che Kasper decide di indossare i guantoni e seguire le orme del padre. Una carriera in salita però, cominciata sull’altra sponda di Manchester per poi girovagare tra Scozia e campionati minori. Dopo una vita da “underdog”, in cui in ogni singola giocata doveva dimostrare di valere quel pesantissimo cognome che portava sulle spalle, domenica Kasper potrebbe raccogliere in soli 90 minuti tutto quello per cui ha lottato un’intera carriera.

Un titolo per Kasper, un record per gli Schemeichel, un sogno per tutti noi.