SHARE
Gonzalo Higuain Napoli - Fonte Twitter ufficiale SSC Napoli
Gonzalo Higuain Napoli - Fonte Twitter ufficiale SSC Napoli
Gonzalo Higuain Napoli - Fonte Twitter ufficiale SSC Napoli
Gonzalo Higuain Napoli – Fonte Twitter ufficiale SSC Napoli

La doppietta di Gonzalo Higuain decide Napoli-Atalanta, permettendo così agli uomini di Sarri di consolidare il secondo posto con 2 punti sulla Roma. Ecco analisi e pagelle del match.

CHIAVE TATTICA Virtualmente raggiunto dalla Roma, vittoriosa a Genova qualche minuto prima del fischio d’inizio di Giacomelli, il Napoli parte un pò contratto, complice anche la copiosa pioggia che cade ininterrottamente sul terreno di gioco dello stadio San Paolo, trovando la rete del vantaggio praticamente al primo vero affondo. Sarri si affida ai titolari, tornando a dare fiducia a Insigne dal 1′, mentre Reja fa esordire l’albanese Djimsiti al centro della difesa a 4 al posto dello squalificato Paletta; è proprio lui a perdere la marcatura su Higuain che, imbeccato dalla geniale intuizione di Hamsik, fa 31 in campionato. Gli ospiti, non ancora matematicamente salvi visti i risultati del weekend, provano a rendersi pericolosi dalle parti di Reina (pressochè inoperoso) sfruttando gli spunti in velocità di D’Alessandro che beffa due volte Ghoulam prima di trovare sulla sua strada Koulibaly e del pressing del triangolo Diamanti-De Roon-Cigarini sul centrocampo azzurro (con il trequartista che “scherma” più volte Jorginho, impedendogli di impostare come al solito); in avanti tuttavia, il pur generoso Borriello resta troppo isolato, stretto nella morsa dei centrali napoletani. Tutt’altro Napoli nel secondo tempo, capace di mettere alle corde l’Atalanta nel primo quarto d’ora e sfiorare ripetutamente il raddoppio con Hamsik e Allan (traversa); la prematura uscita di scena di Diamanti, priva gli ospiti del giocatore in grado di recapitare palloni utili per le punte, che si abbassano troppo senza riuscire a ripartire con efficacia. Sarri richiama in panchina Insigne e inserisce Mertens, Reja sbilancia i suoi con l’ingresso di Monachello al fianco di Borriello; a decidere tuttavia è sempre Higuain (a -3 dal record di Nordahl), con il Napoli che divora più volte le occasioni per aumentare il passivo, prima e dopo l’inutile rete atalantina. Azzurri che toccano così quota 100 gol stagionali e difendono il secondo posto dall’assalto della Roma, agli ospiti manca pochissimo per conquistare la salvezza. Napoli-Atalanta finisce così 2-1.

I PROTAGONISTI Sugli scudi Hamsik, alla quattrocentesima presenza con la maglia del Napoli; è lui a inventare la rete del vantaggio, servendo Higuain con una palla a scalcare la retroguardia bergamasca. Sempre nel vivo della gara, si mangia un gol abbastanza clamoroso, senza far mancare il suo apporto in termini di qualità e quantità. Il Pipita raggiunge quota 32, sfruttando alla perfezione le due occasioni dalla coppia Toloi-Djimsiti, all’interno di una gara non certo da ricordare.

IL MOMENTO Fa subito centro il Napoli, sbloccando così una gara che l’Atalanta fa veramente poco per rendere complicata, almeno fino al momento del fortuito gol del 2-1. La rete di Higuain permette ai padroni di casa di proporre gioco e di restare in assoluto controllo della gara fino al termine, tenendo così lontana la Roma nella corsa al secondo posto.

LA GIOCATA Prima l’elegante discesa palla al piede di Koulibaly, poi lo scarico per Hamsik che si accentra e regala a Higuain un assist delizioso per la rete del vantaggio del Napoli. Ecco la giocata che decide il match, nata ancora una volta sull’asse sinistro, vero e proprio punto di forza della squadra di Sarri quest’anno; anche con Ghoulam piuttosto in ombra, il binario mancino funziona alla perfezione. Spettacolare il triangolo Higuain-Callejon-Higuain in occasione del raddoppio, sintesi perfetta del gioco tutto di prima proposto quest’anno da un grande Napoli.

TABELLINO

NAPOLI-ATALANTA 2-1 (10′, 76′ Higuain, 85′ aut. Albiol)

NAPOLI (4-3-3): Reina 6; Hysaj 6, Albiol 6, Koulibaly 6,5, Ghoulam 6; Allan 6, Jorginho 6, Hamsik 6,5; Callejon 6,5 (79′ El Kaddouri s.v.), Higuain 7,5 (83′ Gabbiadini s.v.), Insigne 6 (63′ Mertens 6). All. Sarri

ATALANTA (4-4-1-1): Sportiello 6; Masiello 6, Toloi 5,5, Djimsiti 5, Dramé 5,5; Cigarini 6,5, De Roon 6 (83′ Conti s.v.), Kurtic 5,5, D’Alessandro 6 (70′ Monachello 6); Daimanti 6 (46′ Freuler 6); Borriello 6. All. Reja

AMMONITI Masiello (A), Djimsiti (A)