SHARE

Cerezo-Enrique

L’Atletico Madrid questa sera è atteso all’Allianz Arena, e dovrà uscire indenne dalla sfida con i tedeschi per potersi conquistare un’altra finale di Champions League. I colchoners partono dal vantaggio acquisito all’andata, ma contro il Bayern tutto può succedere. Se gli spagnoli dovessi vincere conquisterebbero un risultato storico: due finali nelle ultime tre competizioni. Un risultato che sarebbe soddisfacente per la squadra e per il presidente dell’Atletico,  Enrique Cerezo, che non vede l’ora di godersi lo spettacolo. Intervistato da Tuttomercatoweb.com il numero uno dei colchoneros ha parlato del match di stasera: “Sarà una gara sicuramente emozionante. Si affronteranno due squadre di valore che meritano di essere arrivate in semifinale di Champions e mi aspetto dunque un gran bello spettacolo in campo“.

Il presidente, ovviamente, ci crede, e spera che i suoi giocatori possano raggiungere la finale a Milano. La fiducia nell’operato di Simeone e del suo staff non manca, e Cerezo spiega quale sarà l’obiettivo questa sera: “Stasera scenderemo in campo per vincere, come del resto facciamo sempre. Vogliamo la finale di Milano e daremo il massimo per ottenerla”. Il Cholo è l’emblema di questi ultimi anni dell’Atletico Madrid, e l’autore delle imprese e degli ottimi risultati del club. Lo sa bene il presidente dei colchoneros, che, riguardo alle voci che lo vorrebbero sulla panchina dell’Inter in futuro, afferma: “Simeone ha un contratto di altri tre anni con l’Atletico Madrid. Non c’è nient’altro da dire, se non che resterà ancora con noi a lungo“. Niente paura quindi per i tifosi dell’Atletico, Cerezo non sembra disposto a lasciar andare il tecnico argentino. Il presidente ha voglia di vincere, e ha voglia di continuare a mietere vittime in Spagna ed in Europa, e non ha nessuna intenzione di lasciare andare il suo condottiero. Dire addio a Simeone vorrebbe dire ripartire da zero, e vorrebbe dire cercare un allenatore in grado di sostituire l’argentino. Prima di tutto questo però c’è la semifinale di stasera, e una Champions da vincere.

SHARE