SHARE
Diego Perotti Roma
Diego Perotti, foto fonte: www.asroma.com
Diego Perotti Roma
Diego Perotti, foto fonte: www.asroma.com

Diego Perotti sta diventando sempre più decisiva per la Roma: i suoi assist sono sinonimo di maturità tattica e tecnica da parte dell’ex Genoa.

In una Roma che celebra di continuo sia un tecnico che ha ridato linfa vitale alla squadra che un calciatore come Totti, sempre decisivo nonostante l’età, c’è qualcuno che forse non sta avendo i giusti riconoscimenti per una seconda parte di stagione di altissimo profilo: arrivato dal Genoa a gennaio, Diego Perotti si è conquistato molto velocemente le simpatie del pubblico romanista e la benedizione di Spalletti. Una vera e propria arma silenziosa per il club giallorosso, un giocatore decisivo sia a livello tattico che tecnico.

Un dato su tutti rende perfettamente l’idea dell’impatto di Perotti nella Roma: in 14 partite di campionato disputate sino ad ora con la sua nuova maglia, l’argentino è riuscito a collezionare lo stesso numero di assist, 7, confezionati in 43 partite di Serie A con la maglia del Genoa. Media: un assist ogni due partite. Segno certamente sia di una maturità del giocatore che di una maggiore forza di squadra, ma anche di una sistemazione tattica che lo stesso Perotti sembra padroneggiare senza troppi affanni e con risultati davvero brillanti. Un acquisto azzeccatissimo quello della dirigenza romanista, che si è appropriata di un giocatore che di fatto sconvolge gli equilibri senza però dover necessariamente far parlare di sé in maniera esagerata.

Impossibile dunque pensare credere che per l’ex calciatore di Boca Juniors e Siviglia non possa arrivare in giallorosso una consacrazione solo sfiorata con la maglia del Genoa: Perotti sembra ormai pronto per rilanciare nuovamente la propria carriera, dopo che all’inizio del suo percorso calcistico svariati problemi ne avevano frenato l’esplosione. Ora, da re degli assist di una delle squadre più prolifiche del campionato, il numero 8 della Roma può trascinare sé stesso e i compagni verso traguardi che ad inizio stagione sembravano improbabili e che ora almeno sono più vicini. Il silenziatore annulla il rumore ma non l’effetto: Perotti è ancora pronto a sconvolgere gli equilibri, nel modo meno invadente possibile.

SHARE