SHARE

Leicester

Forse non ci crederete, ma la vittoria del campionato del Leicester è stata generata da uno scandalo sessuale avvenuto un anno fa.

La notizia del giorno è una sola: il Leicester ha vinto il campionato inglese per la prima volta nella sua storia, contro ogni pronostico umanamente possibile, plasmando la storia più bella del calcio moderno. Il 3 maggio resterà per sempre un giorno indimenticabile per tutti i tifosi delle Foxes, una data impressa indelebilmente nella storia del calcio. Forse, però, non tutti sanno che prima della gloria eterna, il Leicester rischiò di andare incontro al tracollo, anche se non sul piano sportivo. E il tutto risale proprio ad un anno fa.

A fine maggio del 2015, infatti, uno scandalo sessuale coinvolse la squadra: tre calciatori del club furono protagonisti in Thailandia di un’orgia con donne originarie del posto, e tutto fu ripreso in un video finito poi nelle mani di uno dei più potenti tabloid inglesi, il Sunday Mirror. Inutile dire che il filmato finì in rete, scatenando uno scandalo clamoroso per il club. Nello specifico, i calciatori coinvolti furono James Pearson, figlio dell’allora allenatore del Leicester Nigel, Tom Hopper e Adam Smith. I giocatori vollero festeggiare a modo loro la salvezza acquisita con il club e, durante un tour nel paese a scopo promozionale, decisero di attuare tale comportamento.

Tali calciatori hanno poi pagato lo sbaglio in maniera esemplare, facendosi di fatto cacciare dalla squadra e non godendosi dunque, ad un anno di distanza, un’insperata e clamorosa festa per la vittoria della Premier League. Il punto più basso nella storia recente del club si è trasformato dunque in un trampolino di lancio per quello più alto: l’impresa sportiva del Leicester resterà nella storia, mentre ben pochi fortunatamente ricorderanno lo scivolone clamoroso generato precedentemente. Niente più scandali e figuracce: adesso è solo tempo di festeggiare. Magari, stavolta, in maniera più sobria, se possibile.

SHARE