SHARE

Cartellino rosso

Una delle Premier League più belle, insolite ed avvincenti degli ultimi anni si è di fatto conclusa ieri sera con il Monday Night più importante della stagione che ha visto coinvolte a Stamford Bridge Chelsea e soprattutto Tottenham. Proprio gli Spurs di Mauricio Pochettino avevano l’obbligo di portare a casa il bottino pieno nel derby contro i Blues per strappare due punti al Leicester capolista e tentare quanto meno di rinviare la festa della compagine ci Ranieri. Chelsea-Tottenham ha riservato però ben altro ai sostenitori di Kane &co che non sono andati oltre un pareggio per 2-2 al termine di una gara intensa e particolarmente nervosa che in un sol colpo è costata tre punti e titolo. Col pareggio nel derby londinese infatti il Leicester ha potuto festeggiare con due giornate di anticipo la vittoria di una Premier che li ha visti in testa quasi dall’inizio ma che solamente nelle ultime settimane ha realmente percepito il profumo dell’impresa delle Foxes. Una gara storta però può capitare a chiunque ed anche il Tottenham ha comunque messo in scena una delle migliori stagioni degli ultimi decenni della propria storia.

RECORD – Il match contro i Blues era peraltro iniziato anche nel migliore dei modi, con un doppio vantaggio firmato dal solito Kane e dal coreano Son che sembrava mettere al sicuro il successo degli Spurs. La ripresa però ha riservato la sorpresa proprio dietro l’angolo: in una mezz’oretta di gioco infatti il Chelsea ha infranto i sogni di gloria di Pochettino con le reti prima di Cahill e poi di Hazard per il definitivo pareggio. Il nervosismo ha cominciato così a farla da padrona e la gara si è conclusa con un’insolita dose di cartellini gialli per un Tottenham mai così su di giri. L’arbitro Clattenburg, designato per la sfida ha infatti dovuto estrarre il cartellino per tre volte solamente nel recupero per placare gli animi surriscaldati degli ospiti che in totale nell’arco della partita hanno collezionato ben 9 ammonizioni. Il Tottenham non avrà quindi vinto la Premier, ma di sicuro ha stabilito un nuovo record negativo: nove gialli in 90 minuti. Nessuna squadra di Premier League aveva ricevuto così tanti cartellini gialli in una singola partita.

SHARE