SHARE

bale ramos

Non è stata una stagione prolifica in Champions League per Gareth Bale: il centrocampista gallese in questa edizione della massima competizione continentale è ancora a secco nelle cinque presenze collezionate. Nella scorsa stagione si era fermato a quota due marcature, mentre nella sua prima e più fortunata esperienza al Real Madrid ha collezionato ben sei reti e la vittoria della decima Champions League nella storia del club blanco. Nella Liga lo score rimane invidiabile con la bellezza di diciannove reti  in ventidue presenze, ma fuori dai confini iberici la musica è ben diversa.

Questa sera, nel match del Santiago Bernabeu contro il Manchester City, Gareth Bale è andato vicinissimo a sbloccarsi: pescato da Carvajal in profondità il gallese ha bruciato in accelerazione Fernando ed ha fatto partire un tiro cross col destro che ha baciato il palo alla destra di Joe Hart insaccandosi in rete. “Unbelievable” il commento del portierone inglese, rimasto esterrefatto dalla rete subita. Il gol è arrivato infatti a causa di una deviazione dello stesso Fernando: il centrocampista del Manchester City, nel disperato tentativo di recuperare il pallone, ha impresso alla sfera il giro che ha trasformato un cross in un beffardo pallonetto imprendibile per l’estremo difensore della squadra allenata da Pellegrini.

Nel corso dell’intervallo è arrivata anche la decisione ufficiale da parte dell’UEFA, che ha assegnato l’autorete a Fernando: rimane dunque una clean sheet alla voce reti segnate nella stagione europea di Bale, che può comunque esultare per la rete che portato avanti il Real Madrid. All’orizzonte l’occasione di riscattarsi in finale contro l’Atletico Madrid: pescare la prima rete europea in finale contro gli avversari di sempre dell’Atletico Madrid sarebbe un’occasione unica. Ma prima c’è da vincere una partita: ancora quarantacinque minuti da giocare in Real Madrid-Manchester City, con la squadra allenata da Pellegrini che non ha la minima intenzione di arrendersi.

SHARE