SHARE
fabio caressa

fabio-caressa

Fabio Caressa ha parlato ai microfoni su Sky Sport 24  pochi minuti fa tornando sull’argomento Atletico Madrid: “Il gioco dell’Atletico non mi piace. Mi annoia profondamente. Però il calcio ci sta dicendo delle cose: le grandi squadre, con questa ricerca dello spettacolo alla NBA, hanno praticamente fatto un passo troppo grande per la ricerca del disequilibrio. Guarda caso il Real Madrid si è ripreso quando Zidane ha messo un centrocampista in più e ha tolto un attaccante dai quattro lì davanti. Il calcio ci sta dicendo che ci sono delle regole:  una di queste è l’equilibrio. Il troppo bello diventa barocco. L’eccessiva ricerca del bello diventa orpello: non è più una cosa lineare. Quando uno fa un calcio lineare, come il Cholo o Ranieri, vince. Buona notizia per il calcio italiano. Per qualche anno ci è presa la mania, pur fortuna spenta subita, del tiki-taka. Noi non abbiamo mai fatto quel gioco lì, non ne siamo capaci. E’ inutile, abbiamo una forza: noi abbiamo la difesa più forte del mondo con il portiere più forte del mondo. Il calcio ci sta dicendo: ‘meglio l’Italia del Belgio'”. Poi parla dell’eliminazione del Bayern Monaco: “Temevo che quest’anno il Bayern vincesse la Champions League. Ancelotti arriva dopo una sconfitta e, considerato che lo farà diventare più pratico, non ho dubbi su chi vincerà la prossima Coppa dei Campioni. Vince Ancelotti con il Bayern Monaco, lo scrivo qua adesso. E’ una cosa che possiamo già definire”.

SHARE