SHARE
Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo (Foto: Twitter ufficiale @realmadrid)
Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo (Foto: Twitter ufficiale @realmadrid)

Grande attesa al Santiago Bernabeu per Real Madrid-Manchester City, semifinale di ritorno della Champions League, che decreterà l’avversario dell’Atletico Madrid nella finalissima del 28 maggio a Milano. I Blancos puntano sul rientro dal 1′ di Cristiano Ronaldo, assente una settimana fa in Inghilterra, mentre ai Citizens di Pellegrini potrebbe bastare riuscire a segnare un gol per centrare la prima storica finale della loro storia.

Ecco le formazioni ufficiali delle due squadre:

REAL MADRID (4-2-3-1): Keylor Navas; Marcelo, Pepe, Sergio Ramos, Carvajal; Kroos, Modric; Bale, Jesè, James, Cristiano Ronaldo. All. Zidane.

MANCHESTER CITY (4-2-3-1): Hart; Sagna, Kompany, Otamendi, Clichy; Fernandinho, Fernando; Jesus Navas, De Bruyne, Touré; Aguero. All. Pellegrini.

QUI REAL Mentre tutta la città sogna un’altra finale con i cugini dell’Atletico, Zinedine Zidane non si fida degli inglesi e punta forte sul recupero di Cristiano Ronaldo, assente nella gara d’andata, e sull’ottimo momento di forma di Gareth Bale, oltre che dell’intera squadra, nuovamente in corsa anche nella Liga spagnola. “Cristiano è al 100%, in perfette condizioni. Benzema e Casemiro non ce la fanno ma la rosa è pronta a sostituirli. Non possiamo pensare a un incontro come quello col Wolfsburg, nel quale possiamo segnare 2-3 gol in un quarto d’ora. Se non dovessimo arrivare in finale sarà un fiasco, e anche bello grande. Stiamo facendo bene ma non abbiamo vinto ancora nulla, e questo è il Real Madrid, bisogna sempre vincere. Io sono ottimista, possiamo andare in finale”.

QUI CITY Dopo aver lasciato precauzionalmente a riposo molti titolari nell’ultima sfida di Premier League persa 4-2 con il Southampton, Manuel Pellegrini vuole conquistare la finale proprio nello stadio che l’ha visto protagonista fino a qualche anno fa. “Per noi sarà un fallimento se non giocheremo come sappiamo. Non mi danno soddisfazione le vittorie non meritate. Abbiamo le qualità per eliminare il Real. Ci sono molti assenti da entrambe le parti ma due club come i nostri non devono fare caso alla mancanza di un paio di giocatori. Credo di essere l’unico che ha dovuto fare a meno di Ronaldo per un paio di mesi: accadde quando allenai il Real”.

SHARE