SHARE
Jamie Vardy - Fonte Leicester Twitter
Jamie Vardy - Fonte Leicester Twitter
Jamie Vardy - Fonte Leicester Twitter
Jamie Vardy – Fonte Leicester Twitter

Leicester, Leicester, Leicester. Scoperchiato il “vaso di Pandora” che vale il titolo di Campioni della Premier League, tutti sono affamati di notizie e delle storie mai dette che popolano lo spogliatoio dei Foxes: su tutte quella di Jamie Vardy, l’alfiere della formazione di Claudio Ranieri, capace di passare in pochi anni dalla serie minori al palcoscenico più ambito della Champions League e della nazionale inglese.

RETROSCENA VARDY Queste le parole del numero due del Leicester City, figlio del presidente Vichai Aiyawatt Srivaddhanaprabha, sul conto di Jamie Vardy in esclusiva per il quotidiano The Sun: “Arrivò da noi dal Fleetwood Town, il fatto che venisse dal basso gli permetteva di bere alcolici ogni giorno. Non ne sapevo nulla, finché un giorno qualcuno mi disse che arrivava agli allenamenti totalmente ubriaco. Allora decisi di parlare con lui e gli chiesi se desiderava chiudere il quel modo la sua carriera. Gli dissi anche che ci saremmo aspettati un percorso professionale diverso da lui. Jamie Vardy rispose dicendo che non sapeva cosa fare con tutti quei soldi, non aveva mai guadagnato così tanto. Gli chiesi quale fosse il suo sogno, dopo questo discorso smise di bere e iniziò a lavorare duramente negli allenamenti. Sapevamo che avesse un’accelerazione esplosiva, ma non avevamo idea che potesse essere tanto forte. Si è adattato e si è trasformato in una nuova persona. E adesso è il migliore“. (fonte gianlucadimarzio.com)

Adesso sui talenti del Leicester si è già alzato il pressing delle big: non solo Vardy, anche Mahrez, Kanté tante le squadre interessate ai pezzi pregiati dei Foxes, motivo d’orgoglio per i tifosi, soprattutto di business per i proprietari del club che hanno visto triplicato il valore della propria rosa.

Stefano Mastini

SHARE