SHARE

valentino rossi

A due settimane dal primo trionfo stagionale di Valentino Rossi in quel di Jerez, la MotoGP torna in pista per il gran premio di Francia, di scena a Le Mans. Nella consueta conferenza stampa che apre il week end di gara sono intervenuti, tra gli altri, lo stesso Valentino Rossi, il leader del mondiale Marc Marquez ed il campione del mondo in carica Jorge Lorenzo.

LE PAROLE DI ROSSI –  “Qui a Le Mans non sarà facile, dovremo essere veloci fin da subito, ma è un tracciato difficile. Dovremo tenere d’occhio anche il tempo, speriamo sia bello come negli ultimi due anni, ma dovremo anche capire come funzionano le gomme.” ci sono brusche frenate e curve difficili, sarà importante avere un buon bilanciamento. So che ci sono state molte voci in questi giorni. Movistar vorrebbe un pilota spagnolo, quindi penso che Pedrosa e Vinales siano i piloti su cui si stanno concentrando di più. Dani è molto forte, forse un po’ ‘vecchio’, mentre Maverick è arrivato da poco in MotoGP, è giovane e ha già mostrato cose buone. Per me non ci sarebbero problemi, ho un’ottima relazione con entrambi.”

LE PAROLE DI MARQUEZ – “Come prestazioni stiamo migliorando. Dopo i test post Jerez abbiamo fatto qualche passo avanti, ma devo essere più consistente. Al momento non ho un buon feeling in sella alla RCV ma stiamo lavorando molto per migliorare.  Non sarà un circuito facile, ma mi piace e si adatta molto al mio stile. Dovremo anche capire come funzionano le gomme: nelle scorse gare abbiamo avuto qualche problema all’anteriore, dovremo capire dove migliorare. Pedrosa in Yamaha? Dani è un grande pilota, uno dei più veloci in MotoGP, ed un ottimo compagno di squadra. Sono sicuro che Honda farà di tutto per tenerlo.”

LE PAROLE DI LORENZO – “Le Mans è un bel circuito per me, l‘anno scorso sono riuscito a tornare sul podio dopo alcune gare difficili nelle precedenti stagioni. Questo è un bel tracciato, che si adatta sia al mio stile che alla Yamaha, quindi contiamo di essere veloci fin da subito. Michelin sta lavorando molto. Qui ha portato tre tipi diversi di gomme dure e speriamo che così si risolvano i problemi, soprattutto in rettilineo, come abbiamo riscontrato a Jerez.”

SHARE