SHARE

shakhtar siviglia

Alle 21.05, allo stadio Ramón Sánchez-Pizjuán di Siviglia, si affronteranno Siviglia e Shakhtar Donetsk. In palio un posto in finale di Europa League, dove chi avrà la meglio affronterà la vincente dell’altra semifinale, quella tra Liverpool e Villarreal. La gara di andata si è chiusa sul punteggio di 2-2, risultato che concede un lieve vantaggio al Siviglia.

SIVIGLIA – SHAKHTAR DONETSK, LE FORMAZIONI UFFCIALI (fischio d’inizio ore 21.05)

Siviglia (4-2-3-1): Soria; Mariano, Carriço , Rami, Tremoulinas; Krychowiak, Nzonzi; Coke, Banega, Vitolo; Gameiro.
All.: Emery

Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Srna, Kucher , Rakitsky, Ismaily; Malyshev, Stepanenko; Marlos, Kovalenko, Taison; Eduardo.
All.: Lucescu

LE PAROLE DI EMERY ALLA VIGILIA DEL MATCH:

“Domani ci attende la lotta più dura. Il Siviglia non hagiocatori giovani, loro hanno giocatori d’esperienza che sono stati in un certo numero di club importanti. Alla guida della squadra c’è un allenatore forte che studia l’avversario ed è molto bravo a preparare le sue partite. Stiamo a vedere come evolverà la gara, si tratta di una partita aperta a diverse chiavi di lettura, vedremo come giocheremo. Giocheremo alla morte? E’ con questo spirito che giocheremo domani, non abbiamo niente da perdere, ma solo da guadagnare.”

LE PAROLE DI LUCESCU ALLA VIGILIA DEL MATCH:

“Stiamo vivendo un momento speciale, non possiamo avvertire la stanchiezza proprio adesso. Dobbiamo avere la voglia di fare un qualcosa di storico e tutto l’ambiente deve darci la forza per riuscire nell’impresa. Affrontiamo una squadra che ha vinto tre partite in trasferta, li rispettiamo molto. Per avere la meglio serviranno cuore e testa, saranno doti fondamentali. Sappiamo che dovremo soffrire per raggiungere la finale, lo Shakhtar ha tanta qualità ed è molto forte in contropiede. Affrontiamo una squadra che ha vinto tre partite in trasferta, li rispettiamo molto. Per avere la meglio serviranno cuore e testa, saranno doti fondamentali. Sappiamo che dovremo soffrire per raggiungere la finale, lo Shakhtar ha tanta qualità ed è molto forte in contropiede”.

SHARE