SHARE

farias cagliari

Finisce con un rotondo 3-0 per gli ospiti il match Bari-Cagliari, anticipo del 40° turno di Serie B. La vittoria vale la promozione diretta in Serie A per i sardi dopo una partita dominata sul piano del gioco e mentale. Pugliesi mai veramente in partita.

LA CHIAVE TATTICA – La gara mette in palio molto per entrambe le squadre impegnate oggi, paradossalmente più per il Bari che deve cercare di ottenere più punti possibili per ottenere il terzo posto finale in ottica play off promozione, posizione che offrirebbe il massimo dei vantaggi nella lotteria per ottenere l’ultima posizione utile per salire in Serie A. Al Cagliari invece serviva un solo punto per risalire in massima categoria dopo la retrocessione dello scorso anno. Nei pugliesi ecco il 4-3-3 di Camplone che punta tutto sulla fantasia di Rosina e De Luca a supporto del bomber Maniero. A centrocampo Romizi detta i tempi con ai suoi lati gli incursori Valiani ed Andrea Lazzari che devono provare gli inserimenti da dietro. Manovra propulsiva alimentata infine dai laterali di difesa Defendi e Gemiti. Nel Cagliari mister Rastelli schiera un 4-3-1-2 con licenza di cambiare in 4-3-3: anche qui importante è il lavoro degli esterni arretrati Pisacane e Murru, in mediana Di Gennaro ha le chiavi del gioco rossoblu ed in avanti Joao Pedro spazio in posizione più arretrata dietro a Farias e Giannetti.

Sono gli ospiti ad imporsi già nei primi minuti con una manovra più fluida ed ordinata, a dispetto di un atteggiamento dei padroni di casa invece condizionato dal nervosismo. Il Bari comunque piano piano prova a fare ciò che chiede Camplone, e Marino Defendi dalla destra cerca il cross quando può per la testa di Maniero, come all’11’ quando Storari compie una bella parata. Il Bari prova sortite più imperniate sulla giocata dei singoli mentre il Cagliari fa valere la manovra corale, come attesta l’azione che vede Farias al tiro dopo scambi rapidi con i compagni di reparto. I rossoblu fanno quasi quel che vogliono specialmente sulla destra dove Gemiti va in grossa difficoltà complice la serata positiva di Deiola. Ed il vantaggio sardo arrivato al 24′ testimonia la differenza non tanto dal punto di vista tecnico quanto di atteggiamento delle due compagini: a segnare è Joao Pedro dopo un erroraccio di Defendi che da fallo laterale regala il pallone agli avversari: Giannetti serve il compagno, abile a bucare Micai con un potente diagonale.

Nella ripresa pronti via ed il Cagliari segna il 2-0 con Farias al termine di un contropiede perfetto. Ancora una volta l’assist decisivo è di Giannetti che libera il proprio compagno a tu per tu con l’estremo difensore avversario. Il Bari non riesce a giocare, Camplone cerca di metterci una pezza mandando in campo Dezi per uno spento Lazzari al 58′. Rastelli risponde togliendo un ottimo Giannetti per Cerri e Farias per Tello. Al 65′ l’allenatore dei pugliesi richiama anche l’infortunato Maniero (serata no per lui) inserendo il più mobile Sansone e poco dopo cambia pure Romizi per Puscas. Il modulo del Bari negli ultimi 20 minuti del match vede ben 4 attaccanti in campo ma tutto questo non porta a nulla. Anzi, all’87’ segna anche il subentrato Cerri per il 3-0 ospite.

I PROTAGONISTI – Nel Bari il migliore in campo è Micai che specialmente nel primo tempo tiene a galla i suoi per quanto possibile e sui gol subiti non può nulla. Nel Cagliari al top l’intero attacco.

IL MOMENTO – La rete di Joao Pedro a metà primo tempo spacca la partita e simboleggia la tranquillità mentale dei rossoblu rispetto ad un Bari più nervoso e poco ordinato in campo.

LA GIOCATA – Molto bella l’azione del 2-0 per i sardi con Giannetti che lancia centralmente Farias nella porta avversaria: il puntero sudamericano calcia in porta poco dopo essere entrato in area battendo Micai, ma difesa del Bari piazzata malissimo.

 

BARI-CAGLIARI 0-3 TABELLINO E PAGELLE

BARI (4-3-3): Micai 6.5; Defendi 4.5, Tonucci 6, Di Cesare 5.5, Gemiti 5; Valiani 6, Romizi 6, A. Lazzari 5 (58′ Dezi 6); Rosina 6, De Luca 5.5, Maniero 5.5 (65′ G. Sansone 6)
A disp.: Guarna, Rada, Donkor, Donati, Di Noia, Boateng
All.: Camplone 5

CAGLIARI (4-3-1-2): Storari 6; Pisacane 6.5, Ceppitelli 6.5, Capuano 6, Murru 6; Deiola 7, Di Gennaro 6.5 (84′ Salamon sv), Fossati 6; Joao Pedro 7; Farias 7 (71′ Tello 6), Giannetti 7 (58′ Cerri 6.5)
A disp.: Rafael, Balzano, Barreca, Krajnc, Cinelli, Sau
All.: Rastelli 7

MARCATORI: 24′ Joao Pedro, 49′ Farias, 87′ Cerri
AMMONITI: Romizi, A. Lazzari, Valiani, G. Sansone (B), Farias, Joao Pedro, Cerri (C)
ARBITRO: Chiffi di Padova 6

 

SHARE