SHARE

verratti maglia away italia

Piove sul bagnato in casa Italia, che dopo l’infortunio di Marchisio, rischia di perdere un altro tassello importante a centrocampo, ovvero Marco Verratti.

Le notizie che arrivano da Parigi non sono confortanti e parlano di un nuovo problema muscolare per il regista italiano. Verratti è afflitto da una fastidiosa pubalgia, ormai dallo scorso mese di febbraio. Secondo “La gazzetta dello sport”, basta che inizi semplicemente a correre che inizia a sentire del dolore. A questo punto della stagione, le probabilità che il centrocampista del Paris Saint Germain riesca a recuperare in vista della rassegna europea non sono tantissime, specialmente se dovesse subire un’operazione. Il club francese non ha voluto sottoporre l’azzurro ad un’operazione per non compromettere la fase finale della stagione. Qualora l’operazione dovesse essere eseguita in questi giorni, le possibilità di recupero per Verratti sarebbero vicine allo zero.

Si tratta di una delle peggiori notizie possibili per il ct Conte, che a questo punto sembra costretto a rassegnarsi e a guardarsi intorno per trovare delle alternative valide. Con sia Verratti che Marchisio out, sembra inevitabile l’ingresso di De Rossi tra i 23 che sta vivendo un buon finale di stagione, mentre prende quota un clamoroso rientro di Pirlo nel gruppo azzurro, che avrebbe più chance anche di Jorginho. Conte, però ci spera ancora: confida in un recupero lampo dell’ex centrocampista del Pescara per provare e portarlo agli Europei e schierarlo sin dalla importantissima gara di apertura contro il Belgio.

In questo modo per la nazionale azzurra diventa praticamente impossibile allestire una nazionale di qualità, mentre si dovrà puntare sulla quantità. Gli infortuni di Verratti e Marchisio si aggiungono a quello di Perin, già fuori dai giochi e alle condizioni non ottimali di alcuni punti fermi di Antonio Conte, fra cui Chiellini, Thiago Motta, Bonaventura ed Eder. Per Conte saranno delle convocazioni di passione, ed è inutile negare che probabilmente preferirebbe trovarsi già a Londra a per preparare il mercato del Chelsea.

SHARE