SHARE

 

icardi pallone

Inter-Empoli è la partita che apre la 37/a e penultima giornata di serie A. Allo stadio “San Siro”, prossimo ad ospitare la finale di Champions League, va in scena un match che probabilmente non offre moltissimi spunti. La squadra di Mancini cerca un successo che darebbe la matematica certezza del quarto posto e della qualificazione diretta ai gironi della prossima Europa League, mentre per l’Empoli questa partita ha davvero poco da dire. Capitolo formazioni: nell’Inter mancherà Murillo, squalificato a causa dell’espulsione rimediata contro la Lazio, mentre provano a confermarsi titolari Kondogbia e Jovetic, insidiati da Biabiany ed Eder. Torna a disposizione Ljajic, dopo l’infortunio, ma il serbo sembra essere destinato alla panchina. Nell’Empoli torna Paredes che ha saltato il match con il Bologna per squalifica. Diversi infortunati per Giampaolo, che però conferma Saponara, non al meglio, alle spalle di Maccarone e Pucciarelli.

Inter-Empoli, le probabili formazioni

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Juan Jesus, Nagatomo; Kondogbia, Medel; Brozovic, Jovetic, Perisic; Icardi

In dubbio: Nessuno

Infortunati: Nessuno

Squalificati: Murillo

Diffidati: Handanovic, Perisic, Jovetic

Empoli (4-3-1-2): Pelagotti; Bittante, Tonelli, Costa, Mario Rui; Zielinski, Paredes, Croce; Saponara; Pucciarelli, Maccarone

In dubbio: Nessuno

Infortunati: Skorupski, Laurini, Piu, Livaja

Squalificati; Mchelidze

Diffidati: Cosic, Maccarone, Costa, Buchel

Inter-Empoli, il punto sulla partita

Qui Inter: L’obiettivo dell’Inter in questa partita è vincere per consolidare il quarto posto in classifica, un risultato comunque al di sotto delle aspettative di inizio stagione e dopo il brillante avvio di campionato. La formazione di Mancini è data nettamente favorita in questo match, sia per le maggiori motivazioni, che per gli ottimi risultati interni in cui i nerazzurri hanno trionfato per 4 volte negli ultimi cinque incontri.

Qui Empoli: Con 43 punti, Giampaolo ha già superato il record di punti totalizzato da Sarri nella scorsa stagione. Una vera e propria rivincita per un allenatore che è stato spesso criticato e sottovalutato. La formazione toscana ha tirato il freno a mano, dopo un grande girone d’andata, come dimostra la statistiche che piazza gli azzurri ultimi nella classifica degli ultimi 15 turni. La flessione si spiega con il fatto che la salvezza era già stata conquistata e le motivazioni erano venute meno. Ora per l’Empoli si prospetta un mercato di rinnovamento con diversi big che andranno via e la necessità di trovare dei rincalzi all’altezza.

SHARE