SHARE
Massimiliano Allegri in conferenza

allegri-conferenza

Oggi sarà la giornata dell’annuncio ufficiale: Massimiliano Allegri rinnova con la Juventus fino a giugno del 2018. Il tecnico livornese vedrà anche aumentarsi il suo ingaggio fino ai 5 milioni a stagione più bonus. L’accordo, in realtà, è stato trovato da tempo, ma la società bianconera lo comunicherà solamente oggi.

Il rapporto tra Allegri e la Juventus era iniziato in maniera burrascosa: chiamato a sostituire il partente Conte, non era stato accolto benissimo dai proprio tifosi, che hanno poi cambiato idea dopo i successi ottenuti dall’ex tecnico del Milan. Attualmente, Allegri si è già messo in tasca due scudetti, una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana e il prossimo 21 maggio potrebbe fare il bis di coppe nazionali. Un trofeo importante, perché sarebbe anche il decimo della gestione Agnelli. Nella prossima stagione, Allegri non nasconde che l’obiettivo principale si trasformerà nella Champions League: infatti l’obiettivo suo e della Juventus è quello di non fermarsi al dominio nazionale, ma di cominciare a vincere anche in Europa.

Intanto, sul fronte mercato, si segnalano le parole di Marotta che promette ai tifosi bianconeri la permanenza a Torino di Pogba e Morata, due giocatori considerati imprescindibili dal direttore generale della Juventus: “Possiamo permetterci la permanenza di entrambi, e entrambi resteranno qua“. Raiola non ha ancora chiarito cosa intende fare con il francese, così come lo stesso giocatore non ha ancora preso una posizione netta; entrambi quindi sono piuttosto indecisi a differenza di Marotta, che chiede non meno di 85 milioni di euro per intavolare qualsiasi trattativa. Il Chelsea ci ha provato, ma è stato poco convincente, anche perché non attrae il francese così come Real Madrid e Barcellona, che potrebbero far tentennare sia Pogba che la Juventus, in caso di super offerta ad entrambi. Sul fronte Morata, la situazione è diversa: se il Real esercitasse il diritto di recompra fissato a 30 milioni, per la Juve ci sarebbe poco da fare. Per questo motivo, Marotta ha intenzione di volare a Madrid per mettere sul piatto 25 milioni di euro che si aggiungerebbero ai 20 già spesi per assicurarsi lo spagnolo definitivamente. Se la trattativa non dovesse andare a buon fine, Marotta si tufferà su Cavani o Lukaku per colmare il vuoto nel reparto offensivo.

Infine, sul capitolo arrivi, appare certo quello di Andrè Gomes, con cui è già stato raggiunto l’accordo. Con il Valencia, proprietario del cartellino, si tratterà nei prossimi giorni, ma le sensazioni in casa Juventus sono più che positive. Sempre a centrocampo, si fanno due nomi per il club bianconero: uno è quello di Matic del Chelsea, che i giornali inglesi considerano come un giocatore già bianconero, l’altro è quello di Pjanic. Il bosniaco della Roma è infatti un pallino di Marotta, che non sarebbe spaventato dalla clausola di 38 milioni fissata dal club giallorosso.

SHARE