SHARE
Arbeloa maglia Real Madrid
Alvaro Arbeloa fonte: realmadrid.com
Arbeloa maglia Real Madrid
Alvaro Arbeloa fonte: realmadrid.com

Quella di domani contro il Valencia sarà l‘ultima partita di Alvaro Arbeloa con la maglia del Real Madrid. Il terzino destro spagnolo ha legato la sua carriera ai “blancos”, con i quali gioca da ben quindici anni, se si escludono tre anni passati tra Deportivo La Coruna e Liverpool.

E’ prevista una grande festa al “Santiago Bernabeu” per dare il saluto al “espartao“, così come viene chiamato dai tifosi madrileni. Questi ultimi stanno già occupando i principali social network per ringraziare una delle ultime bandiere del Real Madrid e fra gli hastag più usati in Spagna si segnalano #GraciasArbeloa e #arbeloaesmadridismo. Arbeloa è rimasto sorpreso da questo affetto, e ha risposto tramite il suo profilo twitter postando una foto in cui bacia la camiseta blanca e concludendo con il consueto “Hala Madrid”. Fra tutti questi messaggi d’affetto, è sicuramente quello di Josè Mourinho che ha colpito maggiormente Arbeloa. L’ex allenatore del Real, ha infatti voluto salutare il terzino tramite una lettera su “Marca”: “Arbeloa non era solo un mio calciatore, ma un amico. Non tutti i calciatori si trasformano in amici, ma lui ci è riuscito grazie al suo amore per il club, per la sua professionalità, per la sua dedizione al lavoro per la squadra e per il raggiungimento degli obiettivi prefissati. Anche se Arbeloa non è uno dei profili più alti che hanno vestito la maglia del Real Madrid, è sicuramente uno di quelli che ha dato tutto per la squadra, per i tifosi, per l’allenatore e per i compagni”. La conclusione della lettera di Mourinho è davvero un grande attestato di stima: “Ho lavorato con tanti giocatori e grandi compagni, ma Arbeloa si trova sicuramente sul podio dei giocatori più importanti con cui ho lavorato. Un buon giocatore, ma soprattutto un uomo eccezionale”. Anche Zinedine Zidane ha voluto omaggiare il difensore spagnolo, nel corso della conferenza stampa che precede il match con il Valencia: “E’ un giocatore di casa e uno che ha dato tutto per la maglia. Sono sicuro che ci sarà una grande festa per lui. Non so cosa farà in futuro, ne parlerò con lui”.

Il palmares di Arbeloa è ricchissimo: nei suoi tanti anni di carriera al Real Madrid, è riuscito a vincere un campionato spagnolo, due coppe di Spagna, una supercoppa, una Champions League, una Supercoppa Europea e un mondiale per club.

SHARE