SHARE
Atletico Madrid-Bayern Monaco, probabili formazioni
Atletico Madrid-Bayern Monaco, le formazioni ufficiali

Atletico Madrid-Bayern Monaco, probabili formazioni

Una corazzata, una macchina da guerra, una squadra da imitare, rispettare ma allo stesso tempo temere. Questo ed altro è stato il Bayern Monaco in questa stagione di Bundesliga, partita con un equilibrio quasi inedito viste le ultime annate, con un Borussia Dortmund che ha provato nei primi mesi a tenere un passo pressoché identico a quello dei campioni di Germania che però a partire dallo scontro diretto stravinto all’andata hanno macinato punti e vittorie cominciando a tracciare un primo solco importante tra se e i rivali. Agli inizi di marzo il BVB ritenta un timido approccio per piazzarsi in scia dei bavaresi i quali però tra la ventiseiesima e la trentunesima non lasciano neanche le briciole alla concorrenza. Sei vittorie di fila che sono il manifesto di una superiorità conclamata ed ampiamente pronosticabile alla vigilia del torneo. La settimana scorsa il primo match point andato a vuoto visto il pareggio casalingo contro il Borussia M’Gladbach che approfitta di un momento non troppo brillante di un Bayern ancora impegnato nel doppio match di Champions perso poi con l’Atletico. Niente paura però, la festa è solo rinviata di una settimana: i ragazzi di Guardiola infatti si ripresentano sotto rete sul campo dell’Ingolstadt dove basta un solo punto per alzare il 26esimo Meisterschale della propria storia. Detto fatto: il Bayern Monaco archivia presto la cocente eliminazione dalla Champions e riversa le proprie energie sul campionato, battendo per 2-1 l’avversario di turno con una doppietta di Lewandowski che prima su rigore e poi su azione non perdona regalando di fatto alla squadra la quarta Bundesliga di fila, la terza per Pep Guardiola.

NUMERI – Nessuna festa largamente anticipata quest’anno a differenza degli ultimi due campionati nei quali i Guardiola Boyz hanno alzato il trofeo al cielo ben prima della penultima giornata. Merito certamente anche del Borussia Dortmund che ha rinviato il più possibile la festa bavarese. Dato curioso è proprio il punteggio con il quale il Bayern ha oggi trionfato: 85 punti, già ben 6 in più rispetto al campionato stravinto lo scorso anno e chiuso a 79 con 10 di vantaggio sul Wolfsburg. Questo dato testimonia ancor di più la grandezza di una squadra che in Germania ha pochi eguali e che in questa stagione è riuscita a mettere insieme 27 vittorie, 4 pareggi e soli 2 KO facendo registrare la miglior difesa con la miseria di 16 goal incassati e il secondo miglior attacco con 77 alle spalle del solo BVB. Numeri impressionanti per una squadra sempre vincente in Germania ma che nell’era Guardiola non ha mai saputo raggiungere la finale di Champions. Intanto i titoli sono 26 e di sicuro non rimarranno così ancora a lungo.

SHARE