SHARE
luiz adriano presentazione milan
Luiz Adriano fonte: acmilan.com
luiz adriano presentazione milan
Luiz Adriano fonte: acmilan.com

Ecco le formazioni ufficiali di Bologna-Milan, il match dello stadio “Dall’Ara” valevole per la 37/a giornata di serie A.

Bologna-Milan, le formazioni ufficiali

Bologna (4-2-3-1): Da Costa; Rossettini, Oikonomu, Gastaldello, Masina; Brighi, Diawara; Zuniga, Brienza, Giaccherini; Floccari

Milan (4-3-1-2): Donnarumma; Calabria, Mexes, Romagnoli, De Sciglio; Kucka, Montolivo, Mauri; Honda; Bacca, Luiz Adriano

Bologna-Milan, le dichiarazioni dei due allenatori alla vigilia del match:

Donadoni: “L’ultima gara in casa deve avere un valore speciale, e soprattutto per il nostro presidente, cui vogliamo fare un doveroso regalo, al termine di un campionato non facile, pieno di difficoltà, ma nel quale siamo riusciti comunque a raggiungere l’obiettivo prefissato, che era la salvezza matematica con qualche giornata di anticipo. E per questo è giusto festeggiare con i tifosi. Da tutti, mi aspetto una grande prova. Sarebbe da sciocchi e non professionale considerare finito il nostro campionato. La salvezza raggiunta è solo un passo, ora dobbiamo chiudere al meglio, senza risparmiarci. Solo così creeremo i giusti presupposti morali per la prossima stagione”.

Brocchi: “Valuto quello che i ragazzi mi fanno vedere in campo. Si sono allenati bene anche questa settimana, non posso dire niente ai giocatori sotto questo punto di vista. Abbiamo delle assenze passeggere, ma che danno comunque fastidio. E’ ovvio che ogni allenatore vorrebbe avere tutti a disposizione, ma chi scenderà in campo darà il massimo. Menez è out per un problema alla schiena. A Donnarumma ho detto che se lo vedevo triste gli tiravo un cazzotto, anche i migliori fanno errori. Le sue qualità non sono in dubbio. Non mi fido del Bologna, ma voglio fidarmi dei miei ragazzi. Domani devono mettere in campo quello che hanno messo in campo questa settimana. Mi aspetto un atteggiamento giusto fin dal primo minuto, contro il Frosinone non siamo partiti aggressivi e loro sono andati in vantaggio, questo non deve succedere. Sto lavorando molto anche su questo, devo far capire ai ragazzi quanto sia importante l’approccio al match. E’ vero che i risultati non sono arrivati, ma domenica è stata una gara un po’ assurda: abbiamo creato tanto, abbiamo colpito due traverse e sbagliato un rigore, quindi qualcosa si è visto.La squadra vuole arrivare in Europa League, vedendo come si allenano non posso dire che sia il contrario. Il presidente sa quello che stiamo facendo. I risultati condizionano, ma contro il Frosinone si è visto qualcosa di buono”.

SHARE