SHARE
Alessio Cerci Napoli-Genoa
Cerci fonte: http://genoacfc.it/
Alessio Cerci Napoli-Genoa
Cerci fonte: http://genoacfc.it/

Stagione finita per Alessio Cerci: l’ex giocatore del Milan sarà operato al ginocchio e finirà in anticipo la stagione regolamentare dopo un’annata caratterizzata da molte ombre e pochissime luci.

Tegola importante per il finale di stagione del Genoa: Alessio Cerci, che già aveva saltato molte partite in questa seconda parte di stagione, sarà operato e non potrà dunque prendere parte né al Derby di domani contro la Sampdoria né all’ultima partita di campionato del Grifone rossoblu.

Ad annunciare la cosa è stato proprio il Genoa, tramite una brevissimo comunicato pubblicato sul suo sito ufficiale: “Il Genoa in accordo con l’Atletico Madrid comunica che Alessio Cerci sarà operato in data 10 maggio a Barcellona dal professor R.Cugat per patologia cartilaginea al ginocchio destro”. Ovviamente, come già specificato, l’Atletico Madrid è stato consultato nella decisione poiché il cartellino del giocatore appartiene proprio al club spagnolo. Una brutta botta per Cerci, anche considerate le residue speranze di far parte della spedizione azzurra ad Euro 2016. Dopo una prima parte di stagione al Milan molto tribolata, nella quale Cerci è stato costantemente osteggiato dai tifosi rossoneri, la seconda parte al Genoa sembrava star dando un po’ più di soddisfazioni al calciatore: quattro gol, di cui 3 paradossalmente alle sue ex squadre Milan e Torino, molti assist, tante buone giocate per il club allenato da Gasperini. Poi l’infortunio e un finale di stagione amaro, che lo priva certamente di velleità più ampie.

La prossima stagione dovrà essere forzatamente quella del riscatto per l’ex giocatore della Roma: il calciatore è sembrato comunque lontano anni luce dal suo rendimento al Torino e per rilanciarsi dovrà assolutamente fare meglio in qualsiasi squadra potrà essere trasferito. In attesa di una nuova avventura, Cerci dovrà quindi recuperare dai guai fisici e sperare che la sua salute calcistica possa reggere per tornare ad essere lo splendido calciatore di prima.

SHARE