SHARE

salernitana cagliari

Salernitana-Modena ha tutta l’aria di uno spareggio anticipato: tensione sugli spalti, radioline per ricevere in tempo reale buone nuove dagli altri campi e contenuti tecnici praticamente assenti. Domina la preoccupazione, un freno inibitorio per granata e canarini, attenti a non scoprirsi per scongiurare una drammatica sconfitta. Il pari lascia inalterate le speranze salvezza, con i campani che ad oggi sarebbero condannati a giocarsi lo spareggio con il Latina, reduce dal buon pareggio ottenuto allo “Scida” con un Crotone già in vacanza. La squadra di Bergodi, a quota quarantadue, ad oggi sarebbe certa della permanenza in cadetteria grazie al vantaggio maturato negli scontri diretti. Ecco perché il pari dell’Arechi può essere accolto con moderata soddisfazione. Il calendario, però, rischia di favorire i granata, impegnati prima a Cagliari (con i sardi già certi della promozione in serie A) e poi tra le mura amiche con il Como, già retrocesso. Per il Modena, invece, doppio appuntamento con Pescara e Novara, squadre ancora coinvolte nella corsa play off. A due gare dal termine, dunque, per Modena e Salernitana le speranze salvezza restano pressoché invariate. Fa notizia il pari interno del Livorno con il Perugia. Un risultato che condanna (di fatto) i labronici alla retrocessione in serie C.

Salernitana-Modena

 

-Analisi tattica Pesa nella Salernitana l’assenza del bomber Coda (quindici reti in campionato) sostituito dall’evanescente Bus. Granata con il 4-4-2, Bergodi sceglie il rombo con l’inserimento di Giorico da play basso davanti alla difesa. Sulla trequarti Belingheri è preferito a Mazzarani, relegato in panchina e subentrato in corso d’opera. La gara non decolla, la fase di studio si prolunga per tutto il primo tempo, di fatto privo di emozioni. I granata provano a gestire il possesso ma in un paio di circostanze i canarini si rendono pericolosi su azioni di contropiede, non concretizzate da Luppi. Accade poco anche nella ripresa, i fischi dell’Arechi non scuotono la Salernitana che pare accontentarsi del pari, così come il Modena, evidentemente soddisfatto dal punto conquistato in trasferta, contro una diretta concorrente.

-Protagonisti Assenti all’appello.

-Giocata Mazzarani prova a sorprendere Terracciano direttamente da corner ma il portiere granata, con un gran colpo di reni, sventa la minaccia.

-Momento L’occasione al 77’ per Bus che si gira in un fazzoletto ma, da dentro l’area, spara alto.

 

 Salernitana-Modena 0-0 tabellino e pagelle

 

Salernitana (4-4-2): Terracciano 6, Colombo 5.5, Bernardini 6, Empereur 6, Rossi 6; Nalini 5.5 (22’st Zito 5.5) Moro 5.5, Odjer 6 (27’st Pestrin 6) Oikonomidis 5 (15’st Gatto 5.5); Bus 5.5, Donnarumma 5.5. In panchina: Strakosha, Pollace, Tuia, Prce, Trevisan, Pestrin, Tounkara. Allenatore: Leonardo Menichini

 

Modena (4-3-1-2): Manfredini sv, Osuji 5.5, Marzorati 6, Gozzi 6, Rubin 5.5; Nardini 6, Giorico 5.5, Bentivoglio 5.5; Belingheri 5 (5’st Mazzarani 6); Luppi 5.5 (35’st Stanco sv) Granoche 5.5. In panchina: Provedel, Bertoncini, Popescu, Calapai, Crecco, Doninelli, Marchionni.  Allenatore: Cristiano Bergodi

Arbitro: Baracani di Firenze

Reti:

Note: ammoniti Nardini, Colombo, Moro e Zito. Espulso Giorico

SHARE