SHARE
Francesco Totti, Roma - Fonte account Twitter ufficiale Francesco Totti
Francesco Totti, Roma - Fonte account Twitter ufficiale Francesco Totti
Francesco Totti, Roma - Fonte account Twitter ufficiale Francesco Totti
Francesco Totti, Roma – Fonte account Twitter ufficiale Francesco Totti

Manca l’annuncio ma c’è l’accordo: Francesco Totti resta a Roma. Da calciatore, ancora per un anno, prima di intraprendere la carriera dirigenziale. Il pirotecnico finale di stagione del capitano non poteva che essere premiato con un nuovo contratto, in grado di soddisfare le esigenze e i desideri delle parti coinvolte. Ha rotto il ghiaccio il direttore sportivo della compagine capitolina, Walter Sabatini, costretto ad arrendersi di fronte alla grandezza tecnica del capitano: «Con le sue ultime prestazioni sovrannaturali ha fatto decadere ogni discorso. Devo ammettere che ero contrario, ma questo altro anno da calciatore se lo è meritato sul campo. Grazie anche a Spalletti, bravissimo nello stimolarlo e gestirlo. Sono sicuro che con un altro allenatore non avremmo visto il Totti delle ultime gare». Discorso simile per il Presidente Pallotta che ha osteggiato il nuovo accordo, per poi inchinarsi di fronte alla nuova primavera del 10 giallorosso. I tifosi si erano già preparati all’addio, acquistando migliaia di biglietti per la gara interna con il Chievo, l’ultima all’Olimpico per Francesco Totti. Una festa “triste” ma dovuta al condottiero di mille imprese, ormai al passo d’addio. Poi il colpo di scena, il dietrofront che regalerà al “Pupone” una nuova stagione da calciatore, l’ultima di una grande carriera.

LE CIFRE

L’ufficialità, molto probabilmente, arriverà a fine campionato, dunque dopo la trasferta di San Siro con il Milan. Il contratto, nuovo di trinca, presenterà sostanziali differenze rispetto all’ultimo, in scadenza il prossimo trenta giugno. La società ha intenzione di acquisire i diritti di immagine, da sempre gestiti in totale autonomia da Totti, salvo parziali concessioni. L’idea di Pallotta è quella di celebrare, con una serie di iniziative, gli ultimi dodici mesi del Totti calciatore. E saranno ridiscusse, ovviamente, anche le cifre dell’ingaggio. Da dirigente, il capitano avrebbe dovuto percepire 600mila euro l’anno per le prossime sei stagioni mentre da calciatore sforerà (di poco) il milione di euro. Tutto fatto, dunque, manca soltanto l’ufficialità che Pallotta vorrebbe onorare con un grande evento mediatico, ancora da stabilire.

SHARE