SHARE
Bayern
Il Bayern festeggia il titolo (Foto: Twitter ufficiale @FCBayern)
Bayern
Il Bayern festeggia il titolo (Foto: Twitter ufficiale @FCBayern)

Ieri pomeriggio in seguito alla vittoria per 2-1 sul campo dell’Ingolstadt, il Bayern Monaco di Pep Guardiola ha ‘festeggiato’ il quarto titolo tedesco di fila, firmando così un nuovo record. Un dominio mai realmente in discussione quello dei bavaresi che hanno condotto in porto questo Meisterschale dall’inizio alla fine come accade ormai da qualche stagione, lasciando al Borussia Dortmund solamente la mera illusione di una rimonta mai realmente concretizzabile. 85 punti frutto di 27 vittorie, 4 pareggi e due soli KO sono uno score neanche troppo impressionante per una corazzata ormai ampiamente abituata ad alzare trofei in patria. Abitudine persa leggermente oltre i confini nazionali dove il team di Pep Guardiola in settimana ha salutato per il terzo anno di fila la Champions League alle semifinali, questa volta contro l’Atletico Madrid tra le mura amiche. Un’eliminazione quasi inaspettata e soprattutto cocente per i supporters bavaresi ormai appagati dalle vittorie in Bundes e smaniosi di tornare a trionfare nell’Europa che conta.

MANCA LA STAR – L’entusiasmo calante per il quarto Meisterschale di fila del Bayern Monaco si può ampiamente intuire anche dalle reazioni dei tifosi presentatisi in numero esiguo (una cinquantina di persone) all’arrivo del bus in città di ritorno dalla trasferta di Ingolstadt. Oltre ad un’affluenza di tifosi in fase calante Bundes dopo Bundes, il Bayern ha dovuto rinunciare anche ad una delle protagoniste principali in Germania soprattutto delle vittorie della compagine bavarese. Parliamo ovviamente della birra, sempre presente sul campo al momento dei festeggiamenti del Bayern degli ultimi anni. Questa volta però all’Audi-Sportpark proprio la birra ha lasciato il posto ad una festa più ‘sobria’ a base semplicemente di acqua. Entusiasmo calante anche in questo caso? Niente affatto. Il motivo dell’assenza della festa alcolica è dovuto al fatto che l’Ingolstadt padrone di casa viene finanziato dalla Herrnbräu, una birra concorrente rispetto a quella che sponsorizza invece il Bayern, ovvero la Paulaner. Un festeggiamento sobrio deciso dagli sponsor insomma, che non ha però smorzato l’entusiasmo di Muller “Berremo le birre a partire da stasera”, aveva dichiarato il tedesco. C’è ovviamente da credergli.

SHARE