SHARE
Fonte: profilo Twitter ufficiale PremierLeague
Fonte: profilo Twitter ufficiale PremierLeague
Fonte: profilo Twitter ufficiale PremierLeague

Pareggio emozionante e pieno di colpi di scena quello in Manchester City-Arsenal, squadre in piena lotta per la conquista del terzo posto. La “spuntano” i Gunners che conquistando un punto importantissimo all’Ethiad Stadium mantiene i Citizens a 3 punti di distanza. La squadra di Pellegrini produce tanto in fase offensiva, ma come già successo in gran parte della sua stagione tende a concludere in maniera imprecisa, sprecando una grandissima occasione di evitare i famigerati preliminari di Champions League ad Agosto.

ANALISI TATTICA- Parte fortissimo il Manchester City di Pellegrini, che puntando su un palleggio rapido e con numerose verticalizzazioni esalta le qualità tecniche dei suoi fenomeni in zona offensiva. I padroni di casa schiacciano per 10 minuti consecutivi i Gunners nella propria area di rigore, facendosi però raggiungere lo stesso sull’1 a 1. Dalla rete i Giroud in poi il primo tempo prosegue a ritmi piuttosto alti, ma con le due squadre più equilibrate dal punto di vista del controllo del campo, nonostante i Citizens primeggino con un possesso palla del 61%. La ripresa regala anch’essa moltissime emozioni, con i due allenatori che non accennano, così come da tradizione inglese, a far rallentare le rispettive formazioni. Botte e risposte continue da una parte e dall’altra animano l’Ethiad Stadium che vede piano piano riequilibrarsi sensibilmente anche il possesso palla, con i padroni di casa che però tirano molto centrando poco la porta. Proprio sfruttando questa inconsistenza sotto porta i Gunners si rendono più volte pericolosi fino a raggiungere il pareggio sul 2 a 2. Il Manchester City ora rischia di esser superato addirittura dai suoi acerrimi rivali dello United.

I PROTAGONISTI- Senza alcun dubbio il migliore in campo di giornata è l’attaccante Olivier Giroud. La punta francese gioca infatti 90′ minut di altissimo livello e mettendo la firma su entrambe le reti della sua formazione. Abile nella conclusione e uomo squadra imprescindibile (incredibile l’assist per Sanchez) il numero 12 regala un importantissimo punto ai londinesi. Nei Citizens invece è Kevin De Bruyne, autore di una grandissima rete oltre che di una prestazione di alto livello.

iIL MOMENTO- Il vantaggio messo a segno dalla bella rete di De Bruyne sembrava aver compromesso seriamente le speranze di far punti dell’Arsenal che non stava esprimendo un gran gioco. Il suo uomo di maggior talento però, ovvero Alexis Sanchez, decide di partire sulla trequarti andando ad effettuare un 1-2 clamoroso con il compagno di squadra Giroud. Il francese riesce infatti a servire il cileno con un colpo di tacco quando è ormai caduto a terra a causa di un contrasto, lasciando poi al numero 17 il compito di mettere a segno la bellissima rete del 2 a 2.

LA GIOCATA- Con una partenza sprint del suo City il Kun Aguero mette ancora una volta la sua firma sul tabellino dei marcatori. Grazie ad un movimento rapido e preciso, che lascia rimbalzare la sfera di fronte ad un difensore, la punta argentina tira con precisione millimetrica ed una buona dose di cattiveria la palla sulla sinistra di Cech. Rete perfetta che va ad aggiungersi alle 23 già segnate dall’ex Atletico Madrid, che porta momentaneamente avanti i padroni di casa.

Manchester City-Arsenal 2-2, tabellino e pagelle:

Marcatori: 8′ Aguero (M), 10′ Giroud (A), 51′ De Bruyne (M), 68′ Alexis Sanchez (A)

Manchester City (4-4-2): Hart 5,5, Sagna 6, Otamendi 6,5, Mangala 5,5, Clichy 6, De Bruyne 7,5, Fernando 6,5 (79′ Yaya Toure 6), Fernandinho 7, Navas 6,5 (79′ Bony 6), Aguero 7,5, Ihenacho 5 (71′ Sterling 6)  All. Pellegrini

A Disp. Caballero, Tasende, Demichelis, Yaya Toure, Delph, Sterling, Bony

Arsenal (4-2-3-1): Cech 5,5, Bellerin 6,5, Gabriel Paulista 6, Koscielny 6,5, Monreal 5,5, Ramsey 6, Elneny 6 (76′ Coquelin 6,5), Alexis Sanchez 7,5, Iwobi 5 (59′ Walcott 6), Welbeck 6 (25′ Wilshere 6), Giroud 8 All. Wenger

A Disp. Ospina, Gibbs, Coquelin, Cambpell, Cazorla, Walcott, Wilshere

SHARE