SHARE

Strootman-620x350

Il lunch-match della 37/a giornata di serie A vedrà impegnata Roma-Chievo all’Olimpico. Continua il duello a distanza tra i giallorossi e il Napoli per la corsa al secondo posto, che vorrebbe dire accesso diretto in Champions League. La squadra di Spalletti arriva dalla vittoria in extremis in casa del Genoa, grazie all’ennesima perla di Totti e al gol nel finale di El Shaarawy. Il Chievo è reduce dallo 0-0 contro la Fiorentina e vuole confermare il gran momento di forma che l’ha condotta nella parte destra della classifica.

Le formazioni ufficiali di Roma-Chievo

ROMA (4-3-3): Szczesny, Florenzi, Manolas, Rudiger, Digne, Pjanic, De Rossi, Nainggolan, Salah, Perotti, El Shaarawy. All.: Spalletti

CHIEVO (4-4-2): Bizzarri; Cacciatore, Gamberini, Cesar, Gobbi; Castro, Rigoni, Radovanovic, Hetemaj; Pellissier, Floro Flores. All.: Maran

QUI ROMA – Le dichiarazioni di Luciano Spalletti in conferenza stampa: “Io parlo sempre della squadra, altrimenti si fanno differenze. Ognuno può esser parente di chi gli pare. In 17 partite s’è fatta una quarantina di gol. Di che si vuol parlare? Dzeko l’ho fatto giocare poco, è colpa mia. Altrimenti avrebbe potuto fare di più. Io devo vincere le partite e fare i gol. Se la squadra vince le partite e fa gol io sono a dama. Lui ha caratteristiche che altri non hanno, se riusciamo a farle funzionare all’interno di questi numeri, abbiamo possibilità in più. La prima cosa, però, sono gli obiettivi vincendo partite e facendo numeri. E quelli ci sono. Con Dzeko, avendo quella fisicità, mantenendo le stesse qualità, probabilmente possiamo mettere qualcosa di più. Però poi ci vuole il lungo periodo. Dentro questi numeri che ho citato lui c’è perché ha fatto il suo, magari non facendolo sentire così comodo, come probabilmente è successo ad altri, utilizzandolo poco. Ma è stata una scelta determinata da quello che vedo negli allenamenti. Sembrerò noioso ma devo ripetere cose dette già. Sono importanti gli atteggiamenti e i segnali che mi portano ai risultati. Io dentro la squadra non ho parenti. Io lavoro in funzione dei risultati per la Roma.”

QUI CHIEVO – Le dichiarazioni di Rolando Maran in conferenza stampa:Domani troveremo una Roma molto motivata, che avrà il supporto notevole dei propri tifosi. Noi comunque siamo convinti di poter fare bene. Dobbiamo pensare che siamo, a due partite dalla fine del campionato, alla soglia dei 50 punti. Questo traguardo era un sogno all’inizio; adesso invece ci siamo. Vogliamo arrivarci a 50 e magari oltrepassare questa quota: abbiamo tutte le carte per farlo. Continuiamo ad allenarci bene, stiamo sul pezzo. Di ciò va dato merito ai ragazzi, proprio per come lavorano e per come interpretano tutte le partite”.

SHARE