SHARE
Fonte: Twitter sscnapoli
Fonte: Twitter sscnapoli
Fonte: Twitter sscnapoli

Il Napoli espugna Torino con qualche affanno di troppo nonostante 60 minuti di dominio totale e ipoteca il secondo posto scavalcando nuovamente la Roma, vittoriosa contro il Chievo nella sfida delle 12.30.

E’ un Napoli molto aggressivo e con grande intensità che subito mette alle corde il Torino. Dopo un gol annullato giustamente a Bellotti, gli azzurri passano in vantaggio con il solito Higuain al 33 esimo gol in campionato. Jansson respinge male, Hamsik recupera palla e serve subito l’argentino che con il destro spiazza Padelli. Il continuo pressing degli uomini di Sarri mette in imbarazzo i granata che non riescono a costruire il gioco e così sull’ennesimo pallone perso arriva il raddoppio di Callejon. Jorginho pennella per Hamsik che mette in mezzo per l’accorrente spagnolo che in tap-in porta il Napoli sul 2-0. Gli ospiti gestiscono a proprio piacere il match, il palo ferma Higuain ed Insigne al volo di destro conclude troppo centralmente. Nel secondo tempo il Torino prova una reazione aggrappandosi a Bruno Peres che con qualche spunto si affaccia sull’area avversaria senza però trovare la lucidità giusta per mettere in mezzo palloni interessanti. E’ sempre il Napoli a fare comunque la partita ma gli azzurri sprecano troppo e vengono sorpresi proprio da Bruno Peres che al 63′ sorprende Reina con una conclusione sbilenca diventato un pallonetto imprendibile e così accorcia le distanze. Il gol intimorisce il Napoli che arretra il baricentro e non riesce più a rendersi realmente pericoloso, ma il Torino nonostante le sostituzioni non trova gli spazi giusti e non va mai vicino al pareggio. Gli ultimi venti minuti di gioco sono caratterizzati da numerosi falli, poca lucidità da parte di entrambe le squadre ma soprattutto dall’agonismo di Allan che spende tutto in campo e ringhia su ogni portatore di palla. Nel recupero l’espulsione di Vives è l’unico episodio rilevante. Napoli di nuovo al secondo posto a +2 dalla Roma e domenica ultima partita in casa contro il Frosinone. Con questa vittoria il Napoli raggiunge 79 punti classifica, battuto il precedente record di Benitez e Mazzarri (78).

TABELLINO E PAGELLE TORINO-NAPOLI

TORINO-NAPOLI 1-2
(primo tempo 0-2)
MARCATORI: Higuain (N) al 12′, Callejon (N) al 20′ p.t.; Bruno Peres (T) al 20′ s.t.
TORINO (3-5-2): Padelli 5,5; Bovo 5,5, Jansson 5, G. Silva 5,5; Zappacosta 5,5 (dal 28′ s.t. Molinaro 6), Acquah 5,5 (dal 7′ s.t. Baselli 6), Vives 6, Benassi 6, Bruno Peres 6,5; Belotti 6, Martinez 6 (dal 33′ s.t. Immobile sv). (Ichazo, Castellazzi, Glik, Maksimovic, Moretti, Farnerud, Obi, Gazzi, Maxi Lopez). All. Ventura.
NAPOLI (4-3-3): Reina 5,5; Hysaj 6, Albiol 6, Koulibaly 6,5, Ghoulam 6; Allan 7, Jorginho 6,5, Hamsik 6,5 (dal 36′ s.t. David Lopez sv); Callejon 6,5 (dal 38′ s.t. El Kaddouri sv), Higuain 7, Insigne 6 (dal 28′ s.t. Mertens). (Rafael, Gabriel, Regini, Strinic, Maggio, Chiriches, Grassi, Valdifiori, Gabbiadini). All. Sarri.
ARBITRO: Damato di Barletta.
NOTE: Spettatori 23 mila circa incasso 259.490 euro. Espulso Vives (T) per somma di ammonizioni. Ammoniti Albiol (N), Vives (T), Jansson (T), Bovo (T) e Benassi (T) per gioco scorretto.
SHARE