SHARE
Hellas Verona-Juventus, le formazioni ufficiali 37° giornata di Serie A
Hellas Verona-Juventus, le formazioni ufficiali 37° giornata di Serie A
Hellas Verona-Juventus, le formazioni ufficiali 37° giornata di Serie A
Hellas Verona-Juventus, le formazioni ufficiali 37° giornata di Serie A

Diramate le formazioni ufficiali di Hellas Verona-Juventus, sfida dello stadio Bentegodi valevole per la 37° giornata di Serie A 2015/16.

Hellas Verona-Juventus, le formazioni ufficiali:

Hellas Verona (4-4-2): Gollini; Pisano, Helander, Marrone, Toni, Wszolek, Siligardi, Bianchetti, Ionita, Viviani, Emanuelson. All. Del Neri.

Juventus (3-5-2): Neto; Barzagli, Bonucci, Rugani; Cuadrado, Sturaro, Lemina, Asamoah, Alex Sandro; Dybala, Zaza. All. Allegri.

Hellas Verona-Juventus, le sensazioni prima del match:

Del Neri – “Contro la Juventus sarà una partita importante per tante cose, noi possiamo battere i Campioni d’Italia, loro vorranno continuare il trend di vittorie. Questa squadra ha dimostrato di avere un cuore per sopperire a mancanze importanti. Ha dimostrato di avere anima, forza e dignità. Spero che Toni possa finire bene una storia importante nel calcio, ma la squadra dipende dalla squadra e non da un singolo calciatore. Chi andrà in campo e chi subentrerà darà l’anima per lottare alla pari con la prima in classifica. Il ritiro di Toni? Il calcio perde un protagonista. È stato un calciatore determinante in tante squadre, qui ha fatto molto bene ed è giusto dargli un tributo importante per quello che ha dato a questo sport. Il mio rapporto con Toni? A cena non ci siamo mai andati, c’è stato un rapporto corretto tra allenatore e calciatore”. (fonte Tuttosport.com)

Allegri – “Non è così semplice fare il mercato, migliorando questa squadra. Serve pazienza per portare a casa 2-3 giocatori che serviranno alla Juventus. L’anno prossimo saremo vincolati dal numero della rosa, con 23 giocatori, di cui tre portieri. Credo che lo zoccolo duro della Juventus sia composto da Buffon, Chiellini, Barzagli, Evra ma è ovvio che servano, tra loro, anche giocatori giovani di qualità. Nessuno è eterno e quest’anno c’è stato già un bel cambiamento. E’ normale se non hai un gruppo forte alle spalle, fai fatica. Non ho ancora parlato con loro del futuro. Dobbiamo pensare alle ultime giornate di campionato. Non capisco però perché qualcuno debba andare via dalla Juve. Sta bene e vedrò se portarlo con la squadra. A parte gli squalificati, Buffon avrà un turno di riposo. Bisogna che Neto vada in porta, dato che sarà probabilmente il portiere della finale. Di certo Khedira non ci sarà in campionato. Proveremo a recuperarlo per la finale. E’ probabile che l’anno prossimo diversi primavera resteranno con noi. Sono rimasto molto legato al presidente Berlusconi. Non ho visto il video ma so che il Milan giocherà una grande finale”. (fonte calciomercato.it)

Stefano Mastini

SHARE