SHARE

 

333

“Avevamo in casa Brocchi, ottimo allenatore della nostra Primavera. Gli ho chiesto un atto di coraggio e lui, con coraggio, mi ha detto di sì. E’ una persona seria, conosce bene lo stile Milan sin da quando giocava nei nostri pulcini, come qualcuno che forse conoscete. Mi è arrivata questa fotografia da un tifoso sconosciuto e ve la faccio vedere con un certo orgoglio”, così il presidente del Milan Silvio Berlusconi aveva iniziato il suo discorso ai tifosi rossoneri, attraverso un video pubblicato sul proprio profilo Facebook, nel quale li rassicurava sul futuro della società e sul poco felice momento della propria squadra. Foto alla mano, il presidente rossonero aveva introdotto quanto di li a poco avrebbe mostrato alle telecamere: un Berlusconi molto giovane, immortalato con la maglia rossonera addosso ai tempi dei pulcini.

Dopo quel video il mondo dei social si è scatenato e così anche i tifosi, che sono sicuri: la foto non è altro che un fotomontaggio. E’ questo che si legge nel web da qualche giorno e le prove sembrano essere attendibili. Una su tutte: l’esistenza di un’immagine, la presunta “originale”, che ritrae un giovane Berlusconi però in giacca e cravatta e in bianco e nero. La foto con la casacca del Milan addosso sarebbe stata dunque una modifica, con l’originale resa a colori e la maglia rossonera sovrapposta alla giacca della prima foto. Alcuni utenti, tra l’altro, fanno notare che la divisa ufficiale del Milan nella stagione 1952, anno in cui sarebbe stata scattata la foto, aveva il colletto classico e non il collo a V, come quello che si vede nella foto che Berlusconi teneva tra le mani. Tra l’altro non ci sono prove certe della militanza del giovanissimo presidente tra le fila dei pulcini rossoneri. Anzi, stando a quanto dichiarato da alcuni siti vicini agli ambienti del Milan, lo stesso Berlusconi nel 2014, raccontando tale vicenda ad alcuni potenziali investitori, ammise di non aver mai giocato nelle giovanili della società milanese, ma di aver sostenuto un provino con il Milan che però non andò a buon fine. Una storia simpatica e singolare: qui c’è una foto di troppo, ma all’occhio attento del mondo dei social non sfugge nulla.

berlusconi milan
Le due foto a confronto, fonte: milanlive.it

 

SHARE