SHARE
Pallotta Milan

Pallotta

Acque agitata in casa Roma: con molta probabilità il club giallorosso chiuderà il campionato al terzo posto e sarà costretto a disputare i preliminari di Champions League a fine agosto, ma a tenere banco è anche la questione mercato. Proprio la Champions potrebbe giocare un ruolo decisivo in tal senso, con alcuni dei principali uomini giallorossi che sono contesi tra i più importanti club italiani e stranieri.

Due fra i giocatori migliori della Roma, e cioè Nainggolan e Pjanic, sono finiti nell’orbita di alcune squadra, che vorrebbero saccheggiare il centrocampo di Spalletti, Fra questi, c’è sicuramente il Chelsea che dall’anno prossimo sarà allenato da Antonio Conte, intenzionato a fare follie per accaparrarsi le prestazioni del belga. Ma i rumors di mercato riguardano anche formazioni italiane: non è un mistero che la Juventus abbia fatto più di un pensiero alla possibilità di portare Miralem Pjanic a Torino, consapevole che sarà molto difficile strappare un giocatore così importante ad una squadra rivale. Inoltre, per il bosniaco c’è la concorrenza di mezza europa con Barcellona, Bayern Monaco e Paris Saint Germain più che intenzionate e dare battaglia. La clausola di 38 milioni non sembra insuperabile, considerando i soldi che girano al giorno d’oggi nel mercato, e anche le parole di Pjanic ieri fanno tremare e non poco i tifosi giallorossi: “Ho un contratto fino al 2018, ma nel calcio non si può mai dire”.

Allora, a gettare acqua sul fuoco e a tranquillizzare l’ambiente è dovuto intervenire il presidente James Pallotta, che è intervenuto direttamente dagli Stati Uniti. Pallotta dice: “Non venderemo nè Pjanic, nè Nainggolan, voglio continuare a vederli con la maglia della Roma”. Sempre Pallotta ha poi parlato della netta vittoria di ieri contro il Chievo: “E’ stata una bella partita e una grande vittoria, mi è piaciuta molto la difesa. Ma la cosa più bella è stato rivedere lo stadio pieno”.

SHARE