SHARE
Massimo Ferrero, Presidente Sampdoria - Fonte account Twitter ufficiale Sampdoria
Massimo Ferrero, Presidente Sampdoria - Fonte account Twitter ufficiale Sampdoria

sampdoria-ferrero

Sta terminando nel peggiore dei modi la pessima stagione della Sampdoria. La salvezza matematica arrivata proprio nella giornata della sconfitta nel derby per 3-0 è la sintesi migliore di quest’annata, partita con la clamorosa eliminazione dall’Europa League, l’avvicendamento Zenga-Montella e una squadra che non ha mai ingranato, tutt’altro. I problemi non sono mancati anche fuori dal campo, dal patteggiamento di Ferrero con il “caso Livingstone fino alla querelle a distanza con l’ex Samuel Eto’o. Ora anche la società sportiva della Parrocchia di Bogliasco, proprietaria dell’area dei Tre Campanili dove si allenano le giovanili della Sampdoria, ha accusato la società della mancato pagamento del corrispettivo per gli affitti degli impianti, presentando un decreto ingiuntivo alla società ligure.

Il sito “telenord.it” ha riportato il testo integrale del comunicato ingiuntivo del Tribunale, che chiede alla Sampdoria un pagamento di circa 45.000 euro

“TRIBUNALE ORDINARIO di GENOVA DECRETO INGIUNTIVO TELEMATICO PROVVISORIAMENTE ESECUTIVO Il Giudice dott. Parentini Mirko, letto il ricorso per la concessione di decreto ingiuntivo depositato da A.S.D. CATTOLICA BOGLIASCO (C.F. 01389410992), con il patrocinio dell’Avv.to BAROSSO MAURO e dell’Avv.to NATALINI GIUSEPPE rilevato che dai documenti prodotti il credito risulta certo, liquido ed esigibile; considerato che sussistono le condizioni previste dall’art. 633 e seguenti c.p.c.; considerato ulteriormente che ricorrono i presupposti per ingiungere il pagamento senza dilazione ex art. 642 c.p.c.; INGIUNGE A U.C. SAMPDORIA S.P.A. (C.F. 00973780109), di pagare alla parte ricorrente per le causali di cui al ricorso, immediatamente: 1. la somma di € 45737,07; 2. gli interessi come da domanda; 3. le spese di questa procedura di ingiunzione, liquidate in € 1230,00 per compenso del legale, in € 366,45 per esborsi, oltre il 15,00 % per spese generali, i.v.a. e c.p.a. ed oltre alle successive occorrende; AVVERTE il debitore ingiunto che ha diritto di proporre opposizione contro il presente decreto avanti questo Tribunale nel termine perentorio di quaranta giorni dalla notifica e che in mancanza il decreto diverrà definitivo. DECRETO IMMEDIATAMENTE ESECUTIVO Genova, 5 maggio 2016 Il Giudice dott. Parentini Mirko”

SHARE