SHARE

Cassano

Il derby perso ieri pomeriggio contro i cugini rossoblu ha lasciato brutte ferite nell’ambiente blucerchiato. Il botta e risposta tra Montella e la dirigenza della Sampdoria nel post partita era un segno evidente della rottura all’interno del club doriano. La stagione negativa di Soriano e compagni ha costretto la squadra, che l’anno scorso arrivò ad un passo dall’Europa League, a lottare per la retrocessione ed anche i tifosi certamente non hanno apprezzato. Il futuro oggi per la società ligure non è chiarissimo ed in queste ore arriva un’altra notizia a confermarlo: la rescissione del contratto di Antonio Cassano.

Secondo quanto riferito dall’emittente tv di Genova TeleNord, questa mattina la Sampdoria avrebbe inviato un telegramma al fantasista barese per informarlo della decisione della società di chiedere la rescissione immediata del contratto. Il provvedimento sarebbe arrivato a seguito di una lite tra Cassano e l’avvocato Antonio Romei, assente nell’organigramma quanto presentissimo nella vita quotidiana del club, avvenuto ieri negli spogliatoi al termine della partita persa per tre a zero contro il Genoa. Il legale romano impartiva una ramanzina alla squadra, giudicata colpevole di una prestazione nulla, motivabile soltanto con presunti inadempimenti nel pagamento degli ingaggi: a quel punto, a difesa della squadra, il numero 99 ha reagito con parole altrettanto brusche, in direzione di Romei e del suo principale cliente Massimo Ferrero. Immediata la risposta della società della Sampdoria, che subito dopo l’uscita della notizia, ha affermato: “La posizione della società è che il fatto non è accaduto“. La smentita della Samp sembra più una frase di circostanza per calmare le acque che in questo momento a Bogliasco sono tutt’altro che quiete.

Come riporta Primocanale.it da Corte Lambruschini nulla di ufficiale filtra, ma un invito formale alla rescissione consensuale dell’accordo tra il giocatore e il club sembra inevitabile, per evitare una triste replica del ricorso al lodo arbitrale attivato sei anni fa da Garrone senior dopo una vicenda non molto diversa.

SHARE