SHARE
Visione aerea dell'Upton Park - FOTO: Telegraph.co.uk
Visione aerea dell'Upton Park - FOTO: Telegraph.co.uk
Visione aerea dell’Upton Park – FOTO: Telegraph.co.uk

Oggi il West Ham dà l’ultimo saluto ad Upton Park: un addio doloroso ma che porta dietro di sé solo gioie per la storia del club.

Gli addii più dolorosi sono, ovviamente, quelli che mai vorremmo dare. Perché il coinvolgimento emotivo assume spesso contorni troppo importanti per poter restare indifferenti. Quello che vedrà coinvolti Upton Park e i tifosi del West Ham sarà certamente un saluto di questo genere: oggi, infatti, gli Hammers giocano l’ultima partita nello storico impianto di casa, prima di trasferirsi altrove. Un commiato amaro, che però si porta dietro anni di gioie e di amore incondizionato.

West Ham-Manchester United avrà l’onore e l’onore di chiudere in bellezza l’esperienza di Upton Park: l’impianto, il cui nome originario è Boleyn Ground, è stato inaugurato nel 1904 e da allora ha ospitato match di West Ham e sporadicamente anche del Charlton. Il record di spettatori è stato stabilito nel 1970, con quasi 43.000 persone ad assistere al match tra gli Hammers e il Tottenham. Inevitabilmente, giocatori e allenatore vogliono onorare il percorso fatto dal club in questo stadio ormai leggendario. Lo stesso tecnico Bilic ha parlato di occasione storica per chiudere in bellezza con Upton Park, anche per tentare di conquistare quel sesto posto utile ad entrare in Europa League la prossima stagione. “Penso che sarà una grande notte. Non è una cosa che riguarda l’avversario, riguarda solo il West Ham e Upton Park“, ha spiegato l’allenatore croato.

Il West Ham giocherà le sue prossime partite nel nuovissimo Olympic Stadium, situato a Londra: un gioiellino di avanguardia e tecnologica, come gli inglesi insegnano in fatto di stadio. Il nuovo impianto dovrà però sudare moltissimo per guadagnare rispetto e gloria. Upton Park questo l’ha già fatto e, nel cuore dei tifosi, continuerà a restare per sempre la casa delle più grandi imprese nella storia degli Hammers.

SHARE