SHARE
(fonte foto: twitter sky tg24)
(fonte foto: twitter sky tg24)
(fonte foto: twitter sky tg24)

La Diadora ormai da qualche anno è fuori dal giro degli sponsor ed il “baffo” italiano è sparito dalle maglie e dalle scarpe da gioco dei calciatori. Per rilanciare il marchio, e per tornare sul mercato con le Diadora Brasil, le nuove scarpe made in Italy, l’azienda veneta ha deciso di sponsorizzare un evento da record. Nel piazzale della propria sede a Caerano di San Marco il 7 maggio è stato realizzato il record del mondo di palleggio simultaneo. 1406 persone, tra scuole calcio del territorio e appassionati da tutta Italia, hanno fatto registrare un nuovo Guinness World Record. Precedentemente il primato era stato realizzato in Cina nel 2011, ed aveva coinvolto 1377 persone che si erano ritrovate per aggiudicarsi il ricordo mondiale di palleggio simultaneo.

Lo sponsor dell’Associazioni Italiana Arbitri, come fa da sempre, ha messo al centro la gioia, il divertimento e la passione per lo sport. Per rilanciarsi sul mercato l’azienda trevigiana ha deciso di affidare questo compito all’amore degli italiani per il calcio. La condivisione degli eventi sportivi è stata messa al centro del progetto, e per iniziare non poteva esserci occasione migliore. Diadora da qualche mese sta preparando il suo ritorno sul mercato e la giornata che ha visto registrare questo record è stata solo di apertura ad altri eventi organizzati dal marchio italiano.

Un evento molto significativo e molto importante per l’Italia. L’azienda italiana infatti ha dimostrato come il made in Italy sia ancora interessato ad investire sia sull’Italia che sui proprio clienti. Un evento che oltre ad aggiudicarsi il record del mondo di palleggio simultaneo ha rimarcato la passione per il calcio che coinvolge gli italiani. I brand stranieri ormai da anni dominano la scena nel campionato italiano, e quasi tutte le squadra italiane portano sulle proprie maglie simboli di aziende straniere. Diadora ha detto basta e nei prossimi mesi tornerà in pista: l’obiettivo è quello di tornare a competere in ambito calcistico e far tornare di moda l’intramontabile made in Italy.

SHARE