SHARE
(fonte foto: juventusfc.com)
Gianluigi Buffon, Juventus
Gianluigi Buffon, Juventus

Cinque scudetti consecutivi peraltro sotto la guida di due tecnici completamente diversi non si vincono di certo per caso. Una solidità tattica e mentale da far invidia ha accompagnato un quinquennio di successi in Italia e di vittorie sfiorate in Europa, dove al momento manca ancora l’ultimo tassello prima di sedersi indiscutibilmente al tavolo delle grandi che lottano anno dopo anno e stagione dopo stagione per le massime competizioni europee. La Juventus di Massimiliano Allegri ha vinto con largo anticipo il suo quinto scudetto di fila concedendo agli avversari anche qualche gara sottotono ad inizio stagione le quali avevano fatto precipitare i bianconeri di Torino persino nei bassifondi di una classifica ben presto scalata a suon di record battuti e risultati utili consecutivi. Una striscia impressionante quella della Juventus, battuta in campionato solamente nell’ultimo turno dall’ultimo in classifica, Hellas Verona, a torneo però ampiamente già conquistato e con il chiaro intento di aggiudicarsi la Coppa Italia. La strada verso il double juventino vede solo il Milan di Brocchi come ultimo ostacolo da superare per coronare una prima metà di 2016 a dir poco esaltante.

RINNOVI – I campionati in genere vengono vinti dalle squadre che mettono in campo la difesa migliore, la più solida, la più impenetrabile. Anche quest’anno è toccato alla Juventus trionfare in questa particolare graduatoria con soli 20 goal subiti in 37 gare di Serie A e con un Buffon in particolare stato di grazia in grado di distruggere a distanza di diversi anni il record di imbattibilità di una leggenda come Zoff. Oltre al portierone della nazionale però la Juventus può vantare una retroguardia composta da Bonucci, Chiellini, Barzagli e Rugani, probabilmente i migliori centrali italiani in circolazione. Da diversi giorni si parlava di un possibile rinnovo di Barzagli, in scadenza a fine giugno, che avrebbe deciso di prolungare il proprio rapporto con la vecchia signora di altri due anni. Stessa sorte per Buffon pronto a firmare un ulteriore rinnovo fino al 2018. Rinnovare dunque i contratti dei pilastri della squadra per puntare a nuovi traguardi: è questa la strategia della Juventus. Gli annunci ufficiali dovrebbero arrivare nella giornata di domani alle 14 quando in conferenza stampa al fianco del presidente Agnelli ci saranno gli stessi Buffon e Barzagli.

SHARE