SHARE
Lorenzo Insigne, Torino-Napoli - Fonte account ufficiale Napoli SSC
Lorenzo Insigne, Torino-Napoli - Fonte account ufficiale Napoli SSC
Lorenzo Insigne, Torino-Napoli - Fonte account ufficiale Napoli SSC
Lorenzo Insigne, Torino-Napoli – Fonte account ufficiale Napoli SSC

Autore di una stagione straordinaria, Lorenzo Insigne, ha stupito Napoli e l’Italia. Il giocatore partenopeo, a fianco del bomber Higuain, ha vissuto la sua migliore stagione in Serie A, ed ha fatto innamorare di sé anche i tifosi che fino all’anno scorso molto spesso lo avevano criticato. Nato a Napoli, il fantasista della squadra di Sarri spera di rimanere a lungo con gli azzurri per diventare una bandiera come Totti. Dopo le prestazioni di questa stagione molti vorrebbero rivedere Insigne ancora per tanti anni con la maglia azzurra, ma c’è chi non la pensa allo stesso modo. Arrigo Sacchi infatti, intervistato dal Mattino, ha spiegato il suo punto di vista, ed ha consigliato all’attaccante napoletano di lasciare la sua città: “Mi sono convinto che debba andar via da Napoli per diventare un campione. È stato il più grande talento degli ultimi anni in Italia, ma gioca solo puntando sulla sua abilità. Non vedo più entusiasmo, non vedo continuità”.

Dopo l’esplosione in Serie B con il Pescara di Zeman, Insigne ha faticato non poco nelle sue prime stagioni in Serie A. Quest’anno però è riuscito a dimostrare tutto il suo valore mettendo a segno 13 gol in 41 presenze e andando in doppia cifra anche per quanto concerne gli assist. Sacchi riconosce che sia il miglior talento italiano degli ultimi anni, ma avrebbe bisogno di cambiare aria. Il problema principale per l’ex allenatore del Milan è uno solo: “Conosce l’ambiente, si sente a suo agio, è sereno. Sta sprecando tempo prezioso, non deve più farlo altrimenti sarebbe una rovina per lui e il calcio italiano. Sarri ha fatto tanto per Lorenzo. Ora è il giocatore che deve fare qualcosa per se stesso”. Il mercato estivo è alle porte. Per Insigne il tempo per pensare non manca, ma non sarà difficile fare la scelta giusta. Il cuore lo spingerà rimanere a Napoli, ma chissà che i consigli di Sacchi non giochino un ruolo fondamentale per il futuro.

SHARE