SHARE
Massimo Ferrero, Presidente Sampdoria - Fonte account Twitter ufficiale Sampdoria
Massimo Ferrero, Presidente Sampdoria - Fonte account Twitter ufficiale Sampdoria
Massimo Ferrero, Presidente Sampdoria - Fonte account Twitter ufficiale Sampdoria
Massimo Ferrero, Presidente Sampdoria – Fonte account Twitter ufficiale Sampdoria

La Sampdoria è sul mercato. Il “viperetta” Massimo Ferrero, come riportato dall’edizione odierna de La Repubblica dorso di Genova, avrebbe aperto alla cessione del club ligure a fronte di un’offerta congrua come riportato sull’inserto regionale del quotidiano “lontane comunque dagli 80-100 milioni con i quali si era fatto scudo, dal ballon d’essai di 20 milioni di euro speditogli da Gabriele Volpi, attraverso Flavio Briatore, dopo i contatti con l’avvocato Antonio Romei. Oggi servono 30-40 milioni di euro per prendersi il club blucerchiato. Nella valutazione dei passivi vanno messe in conto le fideiussioni bancarie (8 milioni di euro) presso il Monte dei Paschi di Siena, sottoscritte da Edoardo Garrone. A giugno Garrone ritirerà la firma e le fideiussioni si trasformeranno in debiti. Garrone invece continuerà a garantire il prestito ricevuto dalla Sampdoria a fronte della cessione del marchio. Una sorta di mutuo a decrescere che oggi vale una quindicina di milioni. Ferrero ha fatto il passo, importante, di aprire alla vendita del club”. (fonte La Repubblica redazione di Genova)

SAMPDORIA AL BIVIO E’ stata una stagione pesante e spossante per la Sampdoria di Massimo Ferrero. Quello splendido giocattolo, quale la formazione doriana appariva nemmeno un anno fa sotto la guida di Sinisa Mihajlovic, è solo un lontano ricordo; l’escalation terribile vissuta dai tifosi blucerchiati negli ultimi dodici mesi, iniziata a partire dal mancato accesso all’Europa League, continuata poi con l’esonero di Walter Zenga e culminata in un finale di campionato al cardiopalma, con tanto di sfiducia a Montella (problema che sembra rientrato al momento).  

Il legale di Ferrero, Antonio Romei, a fronte dell’allontamento di Volpi, starebbe intanto sondando il terreno per quanto concerne i fondi di investimento stranieri  “I contatti con gli investitori erano iniziati mesi fa su iniziative dei manager dei fondi. Romei li aveva lasciati cadere. Ora lo scenario cambia. Si discute. Si controllano i conti. Si valutano le prospettive sportive del club”. In bilico poi la situazione dello stesso Ferrero, l’imprenditore cinematografico che recentemente ha presentato il suo nuovo libro “Una vita al Massimo” è esposto per debiti fino a 60 mln di € (soprattutto con Unicredit), la condanna per bancarotta a 20 mesi di Livingstone, a meno di decisioni sui generis in Corte di Cassazione, a decadere dalla carica di presidente della Sampdoria.

Stefano Mastini

SHARE