SHARE
Juric
Juric contro il Modena (Foto Facebook ufficiale FC Crotone @Lapresse)
Juric
Juric contro il Modena (Foto Facebook ufficiale FC Crotone @Lapresse)

Nonostante la stagione sia ormai giunta al termine a Crotone si continua a festeggiare, con gli impegni di campionato però non ancora conclusi. I calabresi infatti si apprestano ad affrontare il Trapani, ma in conferenza stampa le domande e l’interesse è tutto puntato sul futuro del tecnico Juric, che sembrerebbe vicino a firmare per la sua ex squadra in cui militò da giocatore, il Genoa: “Non ho preso alcun accordo con alcuna società. Girano solo supposizioni. Deciderò il mio futuro con il presidente Vrenna. Mi sono sentito con Preziosi, ma anche con altri presidenti italiani e di società straniere. Ci sono tante opzioni che sto valutando e prenderò ogni decisione insieme con il presidente Vrenna perché c’è un gran rapporto tra noi. La scelta finale dipenderà dai sentimenti, dalle prospettive, dalle sensazioni che si possono avere come quella dell’anno scorso quando, pur avendo altre possibilità, ho aspettato la chiamata del Crotone”. Lascia ogni opzione aperta quindi il tecnico della neopromossa in Serie A, che però dimostra di non avere né fretta di decidere né tanto meno di cambiare aria, visto il palcoscenico che i calabresi gli offriranno la prossima stagione.

Nonostante queste “distrazioni” Juric si dimostra comunque molto concentrato riguardo il match contro il Trapani: “Penso che loro (il Trapani ndr) vogliano arrivare terzi o quarti perciò giocheranno per vincere. Budimir è andato in Croazia a curarsi e pare che stia molto meglio a livello di caviglia, penso che stia bene e voglia fare bene. A Crotone c’è un’atmosfera fantastica, abbiamo avvicinato il Crotone calcio a tutti quanti, secondo me dobbiamo continuare ad andare per i paesi cercando di acchiappare tifosi giovani. Il Trapani è una squadra che si chiude bene, con Petkovic ha acquisito altro spessore in attacco, fa giocare bene la squadra. Magari in casa devono aprirsi un po’ di più però già all’andata ho visto una squadra ben allenata con giocatori molto interessanti, meritano il posto che occupano”.

 

SHARE