SHARE

740-Papu-Gomez

Una salvezza ottenuta senza per la verità essere mai troppo in discussione condita da un’annata da protagonista nell’Atalanta hanno contribuito alla decisa rinascita di Alejandro Gomez. Il fantasista nato a Buenos Aires e cresciuto tra Arsenal de Sarandi e San Lorenzo, ha completato il suo processo di rilancio in massima serie con ben 7 reti e altrettanti assist con indosso la casacca numero 10 dell’Atalanta. Il ‘Papu‘ esploso a Catania tra il 2010 e il 2013 decise nell’estate del 2014 di tentare il ritorno in Italia, approdando all’Atalanta dopo una stagione non eccezionale in Ucraina tra le fila del Metalist. 3 reti in 24 presenze nella prima annata a cui fanno seguito gli ottimi numeri della stagione che volge al termine nella quale oltre a reti e assist ha soprattutto ritrovato una buona continuità di rendimento. L’esterno classe 1988 da oggi è ufficialmente un cittadino italiano: Gomez ha infatti ottenuto la cittadinanza firmando i documenti necessario a Palazzo Frizzoni, sede del municipio di Bergamo. Ecco la felicità manifestata dallo stesso Gomez con una foto postata su Instagram che lo ritrae nell’atto della firma con allegato il seguente messaggio: “Oggi è una giornata speciale, sono diventato italiano e questo mi rende molto felice… Questa terra mi ha adottato come un figlio, voglio davvero ringraziare tutte le persone che da quando sono arrivato per la prima volta nel 2010 mi hanno dimostrato un affetto incredibile, giorno dopo giorno. Con mia moglie e i miei due figli nati qui, siamo anche noi una bellissima famiglia italiana”.

NAZIONALE? – La nuova cittadinanza acquisita dal ‘Papu’ potrebbe però avere ripercussioni anche sulla sua vita calcistica. Gomez infatti ora è formalmente anche un calciatore italiano e di conseguenza, qualora ce ne fosse la necessità, convocabile per gli impegni della selezione allenata ad oggi da Antonio Conte. Gomez potrebbe quindi essere anche una freccia nuova per l’arco azzurro nel prossimo futuro; un funambolo che assicura velocità e fantasia oltre ad una buona capacità nell’ultimo passaggio che potrebbe anche far comodo alla spedizione europea. Intanto Gomez ha nel passato solamente una manciata di presenze con la selezione argentina under 20.

SHARE