SHARE
Mandzukic esulta - Foto Twitter @juventusfc
Mandzukic esulta - Foto Twitter @juventusfc
Mandzukic esulta – Foto Twitter @juventusfc

Mario Mandzukic rivela come il tecnico Massimiliano Allegri sia stato fondamentale per quanto concerne il suo approdo in bianconero, evidenziandone le qualità sportive e morali.

La Juventus sta provando a ritrovare la concentrazione voluta da Massimiliano Allegri dopo il ko contro il Verona: la festa per la conquista del quinto Scudetto di fila, come detto dal tecnico bianconero nel post match del Bentegodi, è durata fin troppo e ora la squadra farà bene a concentrarsi sulla finale di Coppa Italia contro il Milan. Il mister dei Campioni d’Italia è stato senz’altro uno dei principali protagonisti della rimonta bianconera e a quanto pare è riuscito a conquistare finalmente l’apprezzamento dei tifosi. I calciatori, invece, lo seguivano già da prima: le parole di oggi pronunciate dall’attaccante croato Mario Mandzukic ne sono la conferma.

Intercettato da SkySport24, Mandzukic ha parlato in termini entusiastici dell’allenatore, che è stato decisivo in questa sua prima stagione con la maglia della Juventus: “Sono venuto alla Juventus soprattutto perché Allegri mi ha voluto fortemente. Questo è stato uno dei motivi principali della mia scelta”, ha rivelato la punta. “All’inizio abbiamo avuto bisogno di tempo per conoscerci. Io ero in una nuova squadra e non conoscevo bene Allegri, perché non avevo mai lavorato con lui. Ci è voluto poco, però, per conoscerci e capirci sempre meglio, ora ci intendiamo alla perfezione”.

Gli elogi per il tecnico non sono però finiti: Mandzukic ne sottolinea, oltre che la bravura sportiva, anche la bontà umana: “È una grandissima persona e per me questa è una qualità molto importante. Mi piace parlare con lui, scherziamo spesso. In più è un ottimo allenatore, sa tantissimo di calcio. Abbiamo davvero un rapporto super”. Amore quasi a prima vista tra Mandzukic e Allegri, in un rapporto destinato a durare ancora per molto: un duo fondamentale per la Juventus, in attesa di nuovi trionfi da costruire.

SHARE