SHARE
Jorge Lorenzo, Yamaha - Fonte account Twitter ufficiale Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo, Yamaha - Fonte account Twitter ufficiale Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo, Yamaha - Fonte account Twitter ufficiale Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo, Yamaha – Fonte account Twitter ufficiale Jorge Lorenzo

Che Valentino Rossi e Jorge Lorenzo non si piacciano è cosa nota da tempo. Dal giorno dell’arrivo dello spagnolo nel box Yamaha, le stoccate e le frecciatine tra i due sono state all’ordine del giorno, sino all’arrivo del muro a dividere i due team ufficiali e all’addio di Rossi per andare in Ducati. Al ritorno del Dottore in Yamaha, le vecchie ruggini sembravano alle spalle, ma il finale concitato della passata stagione ha riacceso la rivalità tra i due. Dopo il trionfo del maiorchino a Le Mans, con tanto di conquista della prima posizione in classifica generale, Valentino Rossi ha stuzzicato il compagno di squadra parafrasando con ironia alcune dichiarazioni post-gara di Jerez – gara dominata da Rossi. La bordata di Lorenzo è arrivata ai microfoni di As, durante un’intervista realizzata in occasione dell’inaugurazione del suo museo ad Andorra.

SUL PRIMO POSTO NEL MONDIALE – “La stagione è iniziata molto bene, sono sempre stato primo o secondo, lasciando da parte la caduta di Argentina, che è stato un errore che mi dispiace, ma non si può cambiare. Sto molto bene e penso che sia stato molto importante che siamo passati da 17 punti dietro ad avere un più cinque dopo una gara perfetta. Non posso chiedere di più. Non ho intenzione di ingannare nessuno: il mio obiettivo è vincere il mio sesto titolo iridato, rispettando gli avversari. Per ora sembra che la Honda abbia qualche problema, Marquez si sta rovinando il fegato…”.

SUL MUGELLO E VALENTINO ROSSI – “Dobbiamo cogliere questo momento in cui ci sembra di avere la moto più completa. Contestazioni al Mugello? Spero non avvengano episodi violenti, se fischiano me e Marquez, che siamo i principali rivali di Rossi e stiamo ottenendo vittorie e titoli, è perché ci temono. Ricordo che lui non vince un Mondiale dal 2009 e dal momento che abbiamo la stessa moto e le stesse gomme ho vinto tre titoli contro uno”.

SHARE