SHARE
Football - Chelsea v Maccabi Tel-Aviv - UEFA Champions League Group Stage - Group G - Stamford Bridge, London, England - 16/9/15 Chelsea manager Jose Mourinho Action Images via Reuters / John Sibley Livepic EDITORIAL USE ONLY.
Football - Chelsea v Maccabi Tel-Aviv - UEFA Champions League Group Stage - Group G - Stamford Bridge, London, England - 16/9/15  Chelsea manager Jose Mourinho  Action Images via Reuters / John Sibley  Livepic  EDITORIAL USE ONLY.
Football – Chelsea v Maccabi Tel-Aviv – UEFA Champions League Group Stage – Group G – Stamford Bridge, London, England – 16/9/15 Chelsea manager Jose Mourinho Action Images via Reuters / John SibleyLivepic EDITORIAL USE ONLY.

Da quando ha lasciato per la seconda volta il Chelsea, si sprecano le voci riguardo al futuro di Josè Mourinho. Lo Special One per mesi è stato accostato a questa o a quella panchina, anche se la voce più insistente riguarda il suo approdo sul Manchester United in luogo di Van Gaal. Pur non svelando quale sarà il suo futuro, Mourinho è tornato a parlare dichiarando di tornare ad allenare a partire dalla prossima stagione. Intervistato dall’Associated Press in Messico, dove siedeva su una delle due panchine in una partita tra vecchie glorie (persa 8-9 dalla squadra), il portoghese ha anche detto la sua sulla stagione del Real Madrid, prossimo finalista di Champions League in un remake della finale 2014.

SUL SUO FUTURO –Non so nulla ma sono sicuro che a luglio sarò su una panchina. Speravo che questi ragazzi mi dessero una mano vincendo: ora per me sarà ancora più difficile trovare un club. Il campo mi manca. Ma entro luglio tornerò: siamo già a maggio e quindi ci siamo quasi. Per ora continuerò a godermi la vita facendo quello che sto facendo e stando con la mia famiglia.

SULLA FINALE DI CHAMPIONS LEAGUE – “Zidane è arrivato tardi, a metà stagione, però poi le cose hanno iniziato a cambiare. Zizou ha raggiunto la finale di Champions League e per una squadra che non ha fatto una stagione molto buona, è l’occasione per ripulire e compensare tutto ciò che di negativo c’è stato durante quest’annata. Se Zidane vincerà la Champions League, tutti si dimenticheranno di una stagione che non è stata buona, una stagione in cui c’è stato un cambio di allenatore e tutti si ricorderanno della Champions. Sarà una finale tra due squadre che si conoscono perfettamente: Real e Atletico, Atletico e Real. Per questo mi auguro di vedere una grande finale.”

 

SHARE