SHARE

gasperini

Era nell’aria, ma ora la conferma è arrivata direttamente dal diretto interessato: Gian Piero Gasperini lascerà il Genoa dopo la prossima partita di campionato contro l’Atalanta, che sarà l’ultima sulla panchina rossoblu.

Lo stesso Gasperini ha infatti dichiarato: “L’unica certezza è che non sarò più l’allenatore del Genoa, ma per il resto non so cosa succederà. Avevo parlato con il presidente Preziosi dopo la vittoria nel derby e mi era sembrato soddisfatto, ma non resterò a Genova”. Gasperini è stato un allenatore molto importante per il club di Preziosi allenandolo dal 2006 al 2011 conquistando la promozione in serie A e disputando anche l’Europa League nel 2010. Dopo due esperienze brevi e molto deludenti alla guida di Inter e Palermo, il tecnico piemontese è tornato in Liguria nel 2013 e ha vissuto tre buone stagioni, in particolare l’anno scorso quando si è classificato in sesta posizione. Su Gasperini c’è l’interesse di diversi club del nostro campionato, in primis l’Udinese che sembra essersi mossa in anticipo rispetto al Torino, ma non bisogna dimenticarsi che a questo punto diventa un obiettivo possibile anche per la nazionale italiana, che avrebbe sicuramente un fascino maggiore.

Per quanto riguarda la sua sostituzione, sembra scontato che nella prossima stagione sarà Ivan Juric a sedere sulla panchina del Genoa. Il croato, autore di una grande impresa a Crotone dove ha portato il club calabrese in serie A, cambierà quindi società ma non colori sociali. Per Juric si tratterebbe di un ritorno a Genoa, dove ha giocato dal 2006 al 2010, proprio negli anni in cui l’allenatore era Gasperini. Ed è proprio con il tecnico piemontese che Juric ha mosso i primi passi in panchina, prima come assistente tecnico e poi come vice allenatore a Palermo e Inter, oltre alle esperienze alla guida della primavera del Genoa. Poi, la trionfale esperienza al Crotone e adesso il ritorno, quasi scontato, al Genoa dove da allievo proverà a superare il maestro.

SHARE