SHARE
Vincenzo Montella - Fonte Sampdoria Twitter ufficiale
Vincenzo Montella - Fonte Sampdoria Twitter ufficiale
Vincenzo Montella - Fonte Sampdoria Twitter ufficiale
Vincenzo Montella – Fonte Sampdoria Twitter ufficiale

Il tecnico della Sampdoria Vincenzo Montella ha parlato oggi in quella che è l’ultima conferenza stampa stagionale, ma che potrebbe essere anche l’ultima da allenatore blucerchiato. L’ex tecnico della Fiorentina è al centro di diverse voce di mercato che lo danno lontano da Genova: il Milan è da tempo sull’allenatore campano e l’interesse della Nazionale Italiana sembra forte. Queste le dichiarazioni di Montella ai microfoni dei giornalisti presenti in conferenza stampa: “È stata una settimana complicata, ma dobbiamo ripartire. Dopo il derby ci siamo chiariti con la società per non ripetere certi errori. Con il presidente Ferrero ho un ottimo rapporto sia personale che professionale. Valuteremo se le ambizioni e le esigenze coincideranno. Certamente non ho mai auspicato tagli di teste; se mi sarà chiesto un parere, lo darò sempre e comunque nel rispetto dei ruoli. Sul futuro nulla è deciso, ci siamo dati appuntamento alla settimana prossima e ci confronteremo con serenità”.

“Non si dovrà ripartire da zero. Qualcosa di positivo c’è stato in questa annata: avevamo altre aspettative, ma 40 punti li abbiamo fatti, anche se questo gruppo vale di più. Un allenatore deve essere bravo anche a subentrare. Io è come se fossi subentrato due volte visto che il mercato ha cambiato tante cose e non è stato facile amalgamare la squadra. La contestazione dei tifosi è normale. Quando vai male vengono sempre fuori storie sulle serate che fanno i giocatori, ma finché i toni restano civili le critiche vanno accettate. Contro la Juventus vogliamo chiudere degnamente il nostro campionato, per noi e per il nostro orgoglio. Antonio Cassano per me non è mai stato licenziato, ieri si è allenato regolarmente, stamattina sono arrivato al campo e non l’ho visto. Non è stato bene nella notte. Ponce l’ho convocato perché ha fatto una grande stagione in Primavera al pari di Calò: voglio far assaporare loro l’aria della prima squadra”.

SHARE