SHARE

weah

Timothy Weah, figlio del leggendario attaccante africano George, ripercorre le orme del padre e firma con il PSG: il giovane figlio d’arte farà parte delle selezioni giovanili del club.

Prima di approdare al Milan e fare la storia con il club rossonero, George Weah ha militato per tre stagioni nel PSG: moltissime furono le soddisfazioni che l’africano si tolse con la maglia dei parigini sul campo. Oggi, Weah può nuovamente festeggiare e suggellare la sua unione al PSG. Certo, non direttamente: l’età per giocare ormai è trascorsa e l’ex attaccante rossonero si è ritirato da tempo. Weah avrà però un degno erede che spera di ripercorrere la sua stessa carriera con la maglia dei campioni di Francia.

Proprio oggi, come riporta Goal.com, il figlio minore di Weah, il classe 2000 Timothy, ha firmato un contratto con il PSG per entrare a far parte delle giovanili del club. Weah Jr. faceva in realtà già parte delle giovanili ma non aveva ancora firmato un contratto con il club. L’accordo, però, è stato ufficializzato e il ragazzo si unirà dunque ai nuovi compagni per intraprendere un percorso calcistico che potrebbe dargli molte soddisfazioni. Timothy, che è nato negli Stati Uniti ma possiede passaporto francese, aveva precedentemente già fatto dei provini con il Chelsea, altro ex club del padre.

Come detto, Timothy spera ovviamente di ripercorrere le orme del padre, in particolare con una maglia molto pesante. Il vincitore del Pallone d’Oro, che giocò nel PSG dal 1992 al 1995, siglò con i francesi 48 gol in 121 presenze, vincendo un campionato di Francia oltre che due coppe nazionali e una coppa di Lega. Precedentemente, Weah aveva già militato calcisticamente nel paese transalpino indossando la maglia del Monaco. Vedremo se il figlio supererà in bravura il padre e se, magari, anche per lui ci sarà un futuro in Italia con la maglia del Milan.

SHARE