SHARE

salah-roma-palermo

Il posticipo tra Milan e Roma si chiude a favore degli ospiti, molto superiori rispetto ai padroni di casa che faticano in ogni zona del campo. La squadra di Spalletti sottomette per tutta la partita gli uomini di Brocchi incapaci di reagire ed in evidente difficoltà. Il successo non consente ai giallorossi di conquistare la seconda posizione in campionato, ma condanna il Milan a rimanere fuori dall’Europa ancora un’altra stagione.

CHIAVE TATTICA Il Milan, alla disperata ricerca del sesto posto e della qualificazione all’Europa League, ripropone il 4-3-1-2 con Locatelli vertice basso del centrocampo e Honda a fare da supporto alla coppia Balotelli-Bacca. Spalletti, invece, per far fronte all’assenza di Perotti lascia fuori sia Totti che Dzeko, schierando in avanti il tridente composto da El Shaarawy, Salah e Nainggolan. Dopo un primo quarto d’ora di studio tra le due squadre, gli ospiti sbloccano la partita. Il giovane Locatelli perde palla a metà campo, Strootman lancia Salah, tenuto in gioco da Alex, e mette alle spalle di Donnarumma. Con il vantaggio acquisito la squadra di Spalletti non fatica a gestire il gioco, e annulla sempre sul nascere i tentativi rossoneri. I ragazzi di Brocchi, infatti, faticano a costruire l’azione, scoraggiati forse anche dalle cattive notizie che arrivano da Modena. Ad un quarto d’ora dalla fine i padroni di casa si fanno vedere dalle parti di Szczesny, con Honda che impegna il portiere giallorosso con un tiro da fuori area. La Roma però non fa attendere una sua risposta, ribaltando immediatamente il fronte ed andando vicino al raddoppio con Pjanic. Fino alla chiusura del primo tempo è un monologo degli ospiti che si fanno vedere più volte dalle parti di Donnarumma, mentre i rossoneri, troppo passivi, mostrano evidenti difficoltà nel palleggio e nella chiusura dell’azione. Nella ripresa Brocchi tenta di dare la scossa ai suoi inserendo Luiz Adriano e Bonaventura, ma è ancora la formazione ospite che trova la via del gol. El Shaarawy infatti trova il raddoppio grazie ad uno splendido assist di Miralem Pjanic. Il Milan è in confusione e non riesce a reagire. La Roma continua ad approfittarne, e questa volta è Totti che costringe Donnarumma a compiere un miracolo su una punizione di seconda battuta dentro l’area di rigore. L’ingresso di Bonaventura dà ai padroni di casa un po’ di fantasia e di invettiva: i rossoneri più volte si affacciano dalle parti di Szczesny, che però è sempre pronto e attento. I padroni di casa però si spengono lentamente, e la Roma trova il tre a zero con Emerson Palmieri, pronto a raccogliere una respinta corta del portiere rossonero. Nel finale il Milan riesce a trovare il gol della bandiera grazie al solito Carlos Bacca, che sfrutta nel migliore dei modi un cross di Calabria.

I PROTAGONISTI Per la Roma ottime le prestazioni di Salah e Pjanic: il primo mette in continua difficoltà Romagnoli e tutta la difesa rossonera con i suoi inserimenti; il secondo, invece, gestisce le trame del centrocampo e serve palloni illuminanti per i compagni. Nel Milan da sottolineare la prestazione di Donnarumma, che salva i suoi compagni da un risultato che potrebbe essere molto più pesante.

LA GIOCATA L’assist di Pjanic per il gol di El Shaarawy è una vera perla: il bosniaco elude la difesa avversaria con un filtrante che coglie perfettamente il taglio del Faraone che non deve far altro che mettere dentro il pallone.

IL MOMENTO Il gol di Salah che sblocca la partita mette subito in chiaro le cose e costringe i padroni di casa a dover fare la partita. Gli uomini di Brocchi da questo momento in poi faticano a costruire il gioco, e per la Roma diventa facile gestire il match.

TABELLINO E PAGELLE:

Milan – Roma 1-3 (19′ Salah, 59′ El Shaarawy, 82′ Emerson Palmieri, 87′ Bacca)

Ammoniti: Locatelli, Mexes, Luiz Adriano, Donnarumma

Espulsi:

Milan (4-3-1-2): Donnarumma 6,5; De Sciglio 5,5, Mexes 5, Alex 5,5 (66′ Calabria 5,5), Romagnoli 4,5; Kucka 5,5, Locatelli 5, Bertolacci 5 (57′ Bonaventura 6); Honda 5,5; Bacca 6, Balotelli 5 (46′ Luiz Adriano 5). All. Brocchi

Roma (4-3-3): Szczesny 6; Florenz 6, Rüdiger 6, Manolas 6,5, Digne 6; De Rossi 6,5, Strootman 6,5 (63′ Totti 6,5), Panic 7,5; Nainggolan 6, Salah 7,5 (85′ Dzeko sv), El Shaarawy 7(78′ Emerson Palmieri 6,5). All. Spalletti

SHARE