SHARE
Lorenzo Insigne, Torino-Napoli - Fonte account ufficiale Napoli SSC
Lorenzo Insigne, Torino-Napoli - Fonte account ufficiale Napoli SSC
Lorenzo Insigne, Torino-Napoli - Fonte account ufficiale Napoli SSC
Lorenzo Insigne, Torino-Napoli – Fonte account ufficiale Napoli SSC

Sabato sera al San Paolo Napoli-Frosinone chiuderanno la loro stagione con risvolti decisamente opposti. In caso di vittoria la squadra di Sarri si prenderà il secondo posto in classifica e l’accesso diretto alla prossima Champions League. Nel match d’andata i partenopei si imposero per 5-1 in trasferta con il sorpasso sull’Inter e il titolo di campioni d’inverno.

Le formazioni ufficiali di Napoli-Frosinone

 Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, Insigne. All. Sarri

Frosinone (4-4-2): Zappino; M. Ciofani, Russo, Blanchard, Crivello; Frara, Gori, Sammarco, Kragl; D. Ciofani, Dionisi.  All. Stellone.

Ecco le parole dei tecnici alla vigilia:

Maurizio Sarri in conferenza stampa alla vigilia del match: “Ora vivo questo momento con nessuna emozione, ma molta concentrazione ed un po’ di preoccupazione perché il clima intorno alla squadra non è quello giusto. Servirà grande mentalità, il San Paolo ci darà ancora una grande mano ed il ruggito sarà importante. La squadra la sta approcciando nel modo giusto, ma non vive in una campana di vetro e può farsi influenzare. Vincere senza faticare è impossibile e la mente deve essere predisposta a questo. Abbiamo già fatto il record di punti del club, ma possiamo raggiungere un risultato straordinario e dobbiamo restare concentrati. La visione giornalistica di uno sportivo non sempre coincide con l’emozione che uno prova. Per me questo è il punto più importante, ma le emozioni non si basano sull’evento. Io mi sono emozionato anche per aver vinto la B o la C2. Sarebbe il risultato più importante della mia carriera però senza dubbio. Il rendimento è stato altissimo, anche nelle gare perse abbiamo retto il confronto”.

Le dichiarazioni di Roberto Stellone: “Indisponibili? Paganini non dovrebbe farcela. La formazione? Zappino; M. Ciofani, Russo, Blanchard, Crivello; Frara, Gori, Sammarco, Kragl; D. Ciofani, Dionisi. Scenderemo in campo cercando di onorarla al massimo, per noi e per i tifosi che verranno in tanti. Cercheremo di fare una partita importante in uno stadio importante. Vogliamo fare bene. Futuro? Dopo Napoli parlerò con il presidente. Fino a quel momento non posso dire niente. Domani ci tengo a fare bene, così come i miei giocatori. Il mio addio? Ieri non ho neanche parlato alla squadra. Non ho convocato la squadra, non sarebbe neanche giusto nei confronti della società perché devo ancora parlarci. Devo parlare con il presidente per decidere. Ho letto sui giornali tante cose non vere. In questo periodo escono tante cose, anche sui giocatori. Quello che è importante è che domani, al di là se resto o no, ci terrei a fare una buona gara”.