SHARE
Maurizio Sarri, fonte foto: www.sscnapoli.it
Maurizio Sarri, fonte foto: www.sscnapoli.it

Il Napoli di Maurizio Sarri in quest’ultima giornata di campionato vince, convince e da spettacolo in uno Stadio San Paolo strapieno: vittoria contro il Frosinone per 4-0, secondo posto assicurato, Champions League messa in cassaforte e il nuovo primato conquistato da Gonzalo Higuain, che realizza il gol numero 36 in questa stagione e supera il record di reti segnate in Serie A. Agganciato e superato Nordhal, il bomber argentino porta la palla a casa e il San Paolo si lascia andare ad una festa tutta azzurra. E’ un Napoli da record ed è anche e soprattutto merito di Maurizio Sarri, il tecnico ex Empoli che è già entrato nella storia azzurra. L’allenatore toscano si è concesso poche e veloci battute in conferenza stampa nel post-partita del San Paolo, queste le parole di Maurizio Sarri: “Ringrazio tutti, davvero. Mi avete accolto benissimo. La maggior parte di voi è stata di ottimo livello e vi ringrazio per avermi accettato così. Vorrei ringraziare anche il pubblico. Se noi siamo arrivati secondi, il nostro pubblico è sicuramente campione d’Italia“.

Se Higuain ha rappresentato la bocca di fuoco di una squadra ben organizzata, gestita e guidata da Maurizio Sarri, ruolo importante ha avuto anche un altro nuovo acquisto di Aurelio De Laurentiis, ovvero il ds Cristiano Giuntoli. L’ex Carpi, alla sua prima esperienza in una grande squadra in Serie A, si è reso protagonista sul mercato con ottime intuizioni ed innesti giovani e di prospettiva. Queste le parole di Giuntoli nella veloce conferenza di stasera: “Grazie a tutti anche da parte mia, anche se non avete mai sentito la mia voce. Spero di esservi stato d’aiuto per il vostro lavoro. Volevo ringraziare De Laurentiis che mi ha dato questa opportunità, il tecnico, lo staff e coloro che sono dietro le quinte. Penso che raggiungere certi obiettivi è merito di tutti. Grazie”.