SHARE
Manuel Locatelli: foto acmilan.com
Manuel Locatelli: foto acmilan.com
Manuel Locatelli: foto acmilan.com

Manuel Locatelli, centrocampista classe ’98 del Milan e prodotto del vivaio rossonero, ha esordito ieri sera da titolare in Serie A nel match dello Stadio San Siro contro la Roma di Luciano Spalletti. Esordio amaro tra le mura amiche per il giovane centrocampista, schierato in campo da Cristian Brocchi al posto di Riccardo Montolivo in una gara dura e sfortunata per i rossoneri. Sfumato il sesto posto, le speranze di entrare in Europa passano ora dalla porta di servizio della Coppa Italia: il Milan sarà impegnato il 21 maggio nella finale contro la Juventus, da vincere per conquistare anche il pass per l’Europa. Nella giornata di oggi Locatelli, che aveva già esordito ufficialmente in Serie A lo scorso 21 aprile negli ultimi minuti della gara contro il Carpi, ha rilasciato alcune dichiarazioni al sito ufficiale del Milan. Queste le parole del classe ’98 ai microfoni di Milan Channel: “Giocare titolare dal primo minuto per me è stata una grande emozione, lo sapevo già da inizio settimana che avrei potuto giocare dall’inizio. L’ho preparata al meglio, poi contro la Roma, lo ricorderò per sempre. Quello di questa partita è un ricordo che mi porterò dietro per tutta la vita”.

“Nella sfida con la Roma ho fatto qualche errore, ma sono felice della mia prestazione. Sono contento di aver messo in mostra la mia personalità. Riguardo la finale di Coppa Italia posso dire che la Juventus è favorita, ma in finale può succedere di tutto e abbiamo i giocatori per fare bene. Noi arriveremo preparati e andremo lì al meglio. L’addio di Abbiati è stata una grande emozione, mi sono commosso, anche se l’ho vissuto poco. Christian è una grande persona e un esempio per tutti noi. Dice poche parole, ma importanti. Sono stato contento di aver vissuto questa serata con lui”.

 

SHARE