SHARE

 

Eusebio Di Francesco, Sassuolo - Fonte Twitter account ufficiale Sassuolo
Eusebio Di Francesco, Sassuolo – Fonte Twitter account ufficiale Sassuolo

La gara stravinta dalla Juventus nell’anticipo della 38/a giornata contro la Sampdoria ha solamente aperto quello che sarà l’ultimo turno di campionato e che tra sabato e domenica emetterà tutti i suoi ultimi verdetti: dalla retrocessione alla zona Champions, senza dimenticare l’ultima piazza utile all’accesso all’Europa League. La Juventus di Allegri ha vinto il campionato con anticipo sulla tabella di marcia nonostante un avvio di torneo tutt’altro che incoraggiante, mentre Napoli e Roma già sicure della Champions dovranno giocarsi a distanza la piazza d’onore utile ad accedere direttamente alla fase a gironi della competizione. Intanto tra San Siro e il Mapei stadium anche Milan e Sassuolo si giocheranno qualcosa: l’Europa League. Domani invece sapremo chi tra Carpi e Palermo raggiungerà Frosinone e Verona in cadetteria. La Serie A però negli ultimi anni sta diventando sempre più un campionato dal forte respiro internazionale, con la maggioranza dei club di massima serie ed in particolar modo le big che dispongono in rosa di un numero decisamente elevato di calciatori stranieri a partire già dai settori giovanili. Diversi sono infatti i giovani italiani costretti per mancanza di fiducia ad emigrare negli altri campionati oppure a partire dal basso con una lunga e tortuosa gavetta fatta in prevalenza di prestiti. Ma come sarebbe una Serie A fatta solamente da calciatori italiani? A porsi la domanda ci ha pensato il sito internet ‘Transfermarkt’ che non ha perso tempo ed ha presto stilato una classifica basata integralmente sulle sole reti dei calciatori italiani.

SASSUOLO CAMPIONE – Diverse le sorprese emerse dalla classifica stilata da Transfermarkt, dalla quale emerge in particolare una situazione non troppo felice per le big di Serie A. Considerando infatti le 37 giornate giocate finora, la Juventus campione d’Italia, sarebbe addirittura in sedicesima posizione, lontanissima dalla testa. Non va però molto meglio ad altre big come Roma e Napoli che chiudono rispettivamente in ottava e decima posizione aiutate in particolare dalle reti dei vari Florenzi, Totti ed El Shaarawy e Insigne. Chi però la compagine ‘campione d’Italia’ considerando solamente i goal messi a segno da calciatori italiani? Si tratta del Sassuolo che alza al cielo questo particolare ‘titolo’ facendo affidamento su un’intelaiatura della rosa quasi totalmente nostrana ed in particolare con marcatori come Berardi, Falcinelli, Sansone e Politano ad alzare la media. Alle spalle dei neroverdi si piazzano Torino, Chievo, Empoli, Bologna e Carpi stravolgendo di fatto la reale classifica di Serie A. In zona retrocessione chiudono invece Inter, Fiorentina e Udinese complici la folte schiere di calciatori stranieri che compongono le rose di questi club.

Ecco la classifica completa:

classifica
(Foto: Transfermarkt)
SHARE